Come fare: Salzburger Nockerln – Ricetta dessert COMMENTA  

Come fare: Salzburger Nockerln – Ricetta dessert COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Salzburger Nockerln. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Uova.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Uova
Persone: 6

Note:
Luogo: Austria.


Ingredienti:
6 Albumi D’uovo
6 Tuorli D’uovo
50 G Zucchero Semolato
40 G Farina
1/2 Stecca Vaniglia
40 G Burro
Zucchero A Velo Per Guarnire

Preparazione:
Le dosi indicate servono per una pirofila ovale lunga circa 32 cm. In una grossa terrina montate a neve ben ferma gli albumi, aggiungendo un poco alla volta tutto lo zucchero semolato. Fate scivolare in un angolo del recipiente i tuorli e mescolateli con un poco degli albumi montati, senza toccare il resto della meringa. Infine cospargete il tutto con la farina, unite l’interno della stecca di vaniglia, raschiato con un coltello, e mescolate delicatamente per incorporare gli ingredienti senza smontare il composto. Ungete la pirofila con il burro, quindi mettetevi l’impasto a mucchietti, in modo che la superficie del dolce non sia regolare. Fatelo cuocere nel forno preriscaldato (220 gradi) per 2-4 minuti, e sfornatelo quando la superficie sarà leggermente dorata. Cospargete il dolce con abbondante zucchero a velo e servite immediatamente. — CONSIGLI. Questo delizioso dolce austriaco, noto in tutto il mondo, può essere preparato in vari modi. La ricetta tradizionale prevede che la cottura venga iniziata sul fuoco e terminata nel forno, tuttavia, per semplicità, si preferisce generalmente cuocere il dolce nel forno sin dall’inizio.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*