Come fare serra idroponica in casa COMMENTA  

Come fare serra idroponica in casa COMMENTA  

Se state pensando di iniziare una piccola coltura degli ortaggi o dei frutti che più preferite, ma non avete molto spazio in casa, grazie al metodo di coltura idroponica la soluzione è vicina e sicura.


Con una serra idroponica potrete coltivare ciò che più preferite, piante da frutto, fiori, ortaggi, senza spendere un patrimonio in terricci, antiparassitari e vasi, il tutto per una soluzione molto più igienica e adatta anche per gli appartamenti in città.


Costruire una serra idroponica in casa, magari low cost, è molto semplice e vi basteranno pochi materiali, tra l’altro facilmente reperibili. Cosa vi occorre? Semplicemente vi basterà seguire questa lista:

  • Tubi in PVC, vi serviranno per creare la struttura dove far nascere la vostra coltura;
  • Tappi, per poter sigillare i tubi;
  • Secchio , fungerà da serbatoio, ragione per la quale ve ne occorrerà uno con una buona capacità, di modo che la pompa non giri a secco;
  • Pompa ad immersione, se vi è possibile evitate quelle con parti in metallo, si deteriorano facilmente;
  • Bicchieri di plastica, faranno da “vasetti” alle vostre piantine;
  • Silicone sigillante o guarnizioni.

Per costruire la base di supporto alla vostra serra è altrettanto facile e non è necessario sia ingombrante.  Vi basteranno anche materiali di scarto o riciclo come ad esempio vecchi box per bambini, vecchie librerie da dover buttare e via dicendo. Mentre per poter sostenere i tubi vi basterà anche una rete in plastica, l’importante è tenere inclinati i tubi in PVC di circa 45° . Per supportare e sagomare la rete attorno alla serra potrete utilizzare dei fil di ferro flessibili ricoperti di plastica utili anche per sorreggere le piante.


Per i meno fantasiosi o per i meno esperti di lavori home made esistono invece dei KIT già pronti da acquistare. Se avrete altri dubbi o curiosità vi basterà fare ulteriori ricerche sulla rete per trovare ciò a cui cercate risposta.

L'articolo prosegue subito dopo


 

 

About Maria Aufiero 172 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*