Come fare: Strangolapreti Rustici – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Strangolapreti Rustici – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Strangolapreti Rustici. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Pomodori Pelati.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Pomodori Pelati
Persone: 4

Note:
Luogo: Cervaro. Luogo: Ciociaria. Luogo: Lazio.


Ingredienti:
1000 G Pasta Tipo Strangolapreti
1 Cipolla
2 Coste Sedano
1 Carota
2 Spicchi Aglio
1 Cucchiaio Prezzemolo E Basilico Tritati
Burro
Olio D’oliva
1 Scatola Pomodori Pelati (scatole Di 450 G)
3 Fette Salame Cotto (fette Di 50 G)
100 G Fegatini Di Pollo
Alcune Foglie Salvia
Sale
Pepe

Preparazione:
Mondate, lavate e tritate la cipolla, il sedano, la carota e gli spicchi d’aglio: mettete il trito in una casseruola larga e bassa, unite il prezzemolo e il basilico pure tritati, 30 g di burro e due cucchiai di olio; fate rosolare a fiamma bassa, rimestando spesso, fino a quando le verdure saranno ben stufate. Aggiungete, quindi, i pelati pasati al setaccio o il passato di pomodoro, mescolando bene. Salate, pepate e fate cuocere, molto piano, per circa 40 minuti a recipiente coperto, unendo, se occorre, poca acqua calda. Passate, quindi, la salsa al setaccio, rimettetela nella casseruola e unite il salame cotto tagliato a dadini. Mescolate bene. Nel frattempo avrete messo sul fuoco l’acqua per la cottura degli strangolapreti. Appena bolle, salatela e buttatevi gli strangolapreti, scolandoli con una schiumarola non appena verrano a galla. In questi pochi minuti, lavate e tritate i fegatini e fateli saltare con una noce di burro, qualche foglia di salvia, sale e pepe. Scolate gli strangolapreti, metteteli in una zuppiera e conditeli con il sugo e con i fegatini, mescolando bene.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*