Come fare: Tamago No Moto – Ricetta salsa COMMENTA  

Come fare: Tamago No Moto – Ricetta salsa COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Tamago No Moto. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Tuorli D’uovo.

Leggi anche: Cavolo nero, come cucinarlo

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Salsa
Ingrediente principale: Tuorli D’uovo
Persone: 4

Note:
Luogo: Giappone.

Leggi anche: Chi è Paolo Parisi giudice de i Re della Griglia


Ingredienti:
3 Tuorli D’uovo
1/2 Cucchiaino Succo Di Limone
50 G Miso Bianco
1 Tazza Olio Di Semi Di Soia
Sale
Pepe Bianco
1 Pizzico Yuzu Grattugiato
Lime (o Scorza Di Limone)

Preparazione:
Il miso è è una pasta salata di semi di soia fermentati; si trova nei negozi di alimentari asiatici e di alimentari dietetici; lo yuzu è un arancia giapponese usata soltanto per la sua scorza aromatica. Il lime kaffir, usato nella cucina thai o malese è un’alternativa, così come la scorza di lime o di limone. Montare i tuorli d’uovo ed il succo di limone in una ciotola, usando un cucchiaio di legno. Continuare a sbattere, aggiungendo l’olio a poche gocce per volta, finché la miscela non comincia ad emulsionarsi. Continuare aggiungendo il resto dell’olio, poi miscelare il miso e gli altri ingredienti. Spruzzare di pepe bianco.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*