Come fare: Torta Speziata Alle Tagliatelle – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Torta Speziata Alle Tagliatelle – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Torta Speziata Alle Tagliatelle. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Cannella.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Cannella
Persone: 4
Ingredienti:
Per La Frolla:
150 G Farina
65 G Burro
1 Puntina Lievito In Polvere
1 Uovo
1 Bustina Zucchero Vanigliato
Per Il Ripieno:
6 Nidi Pasta Tipo Tagliatelle
4 Cucchiai Zucchero
3 Uova
Cannella
Pimento
Chiodi Di Garofano
Noce Moscata
Anice
Anice Stellato
Cardamomo
Macis
1 Manciata Pistacchi Verdi Sbucciati
200 G Panna Fresca

Preparazione:
Con gli ingredienti indicati e una puntina di lievito in polvere preparare la pasta frolla e tenerla in frigorifero. Nel frattempo cuocere in abbondante acqua addolcita con un cucchiaio di zucchero i nidi di tagliatelle. Mentre la pasta cuoce, mescolare in una ciotola 200 G di panna fresca con le uova, 3 cucchiai di zucchero e un pizzicone di spezie miste (cannella, pimento, chiodi di garofano, noce moscata, anice, anice stellato, cardamomo e macis). Scolare bene la pasta, lasciandola un po’ indietro di cottura. Foderare uno stampo basso (per crostate) di cm 20 di diametro con la pasta frolla e distribuirvi le tagliatelle in modo uniforme, procedendo velocemente affinché il calore della pasta non ammorbidisca troppo la frolla. Colarvi sopra la miscela di panna, zucchero, uova e spezie, cospargere con una manciata di pistacchi verdi sbucciati e infornare a 200 gradi per circa mezz’ora, provando la cottura con lo stecchino.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*