Come fare: Tortino Di Asparagi E Ovetti – Ricetta antipasto COMMENTA  

Come fare: Tortino Di Asparagi E Ovetti – Ricetta antipasto COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Tortino Di Asparagi E Ovetti. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Asparagi.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Asparagi
Persone: 6

Note:
Preparazione: 50 minuti.


Ingredienti:
14 Asparagi Grandi
2 Patate Grandi
30 G Burro
4 Uova
30 G Mollica Di Pane
3 Cucchiai Formaggio Parmigiano
10 Cl Latte
1 Pizzico Sale
1 Pizzico Pepe
Per La Decorazione:
3 Asparagi
6 Ovetti Di Quaglia
20 G Burro
1 Pizzico Sale

Preparazione:
Piatto adatto al periodo di Pasqua. Privare gli asparagi della parte finale più dura, pelarli, lavarli, farli cuocere in acqua salata in ebollizione tenendoli al dente, scolarli e tagliarli a metà nel senso della lunghezza. Pelare le patate, lavarle, tagliarle a fette dello spessore di 1 cm, adagiarle sul fondo di una tortiera antiaderente del diametro di 20-22 cm imburrata, salarle e adagiarvi sopra gli asparagi preparati. Battere leggermente le uova, aggiungere il parmigiano grattugiato, la mollica di pane bagnata nel latte e sbriciolata, un pizzico di sale e pepe; versare il composto sopra gli asparagi, aggiungere, se necessario, un po’ di latte fino al livello delle patate e far cuocere in forno preriscaldato a 160-180 gradi per 30 minuti circa. Preparare la decorazione: far cuocere le uova di quaglia per 3-4 minuti, scolarle in acqua fredda sgusciarle. Pelare gli asparagi, eliminare la parte finale più dura, dividerli a fette nel senso della lunghezza e quindi a listerelle (tipo spaghetti); farli scottare in acqua salata in ebollizione, scolarli, farli rosolare brevemente con il burro e insaporirli con un pizzico di sale. Avvolgerli con una forchetta, metterli al centro del tortino formando un nido e adagiarvi gli ovetti di quaglia.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*