Come fare un detergente facciale delicato

Guide

Come fare un detergente facciale delicato

I saponi spesso sono pieni di sostanze chimiche aggressive e profumi sintetici che rimuovono dalla pelle gli oli naturali. Usare dei detergenti facciali delicati è un’alternativa fantastica ai saponi tradizionali, poiché essi nutrono e puliscono la pelle senza rimuovere gli oli protettivi o distruggere il naturale livello di pH.

Istruzioni

1 Mettete ¼ di tazza di yogurt bianco nel frullatore. Lo yogurt contiene delle sostanze antifungine naturali e degli agenti antibatterici che aiutano a pulire la pelle con delicatezza, liberandola dai batteri e dai germi dannosi. Lo yogurt è anche ricco di acido lattico, che lenisce e ammorbidisce la pelle secca, aiutando a eliminare le rughe e raffinando i pori.

2 Tagliate una banana a metà, rimuovendo la buccia e mettetela nel frullatore. La pelle ha uno strato naturale di grasso che la protegge dagli elementi esterni e trattiene l’idratazione. La costante esposizione al make-up, al sole, al vento e i e al calore possono danneggiare questo strato protettivo.

La banana è un naturale idratante delicato che aiuta a ricostruire e preservare lo strato protettivo riparando la pelle danneggiata.

3 Aggiungete 3 cucchiai di avena nel frullatore. Questo crea un esfoliante naturale e aiuta a dare sollievo alla pelle secca e irritata. Perfetta per chi soffre di eczema, pelle sensibile o per chi ha la varicella, la mandorla è ipoallergenica e possiede alti livelli di amminoacidi. L’avena rimuove le cellule di pelle morta e le impurità, aiutando anche a guarire l’acne.

4 Mettete 2 cucchiai di olio di mandorle. L’olio di mandorle è l’ideale per la cura della pelle, poiché viene assorbito immediatamente nella pelle senza lasciare residui grassi. L’olio di mandorle riduce la visibilità delle rughe e lenisce le screpolature o le scottature delle pelle.

5 Amalgamate gli ingredienti e massaggiateli su viso e collo. Per un ulteriore beneficio, lasciate agire il detergente facciale per 10 minuti prima di sciacquarlo via con acqua fredda e asciugare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*