Come fare un lucidalabbra rosso COMMENTA  

Come fare un lucidalabbra rosso COMMENTA  

Il lucidalabbra è preferito da molte donne perché ha caratteristiche idratanti migliori e può aiutare a prevenire la formazione di rughe intorno alle labbra. Inoltre, la maggior parte lucidalabbra sono piacevoli al profumo e sapore. Tuttavia, molte donne vorrebbero godere dei benefici del lucidalabbra senza rinunciare ad un labbro rosso brillante.

Leggi anche: Nasce la Fondazione Welfare Ambrosiano per la lotta alla crisi

Cose che ti serviranno

1/4 tazza di cera d’api

1/4 tazza di olio di ricino

2 cucchiai di olio di sesamo

Istruzione

1 Sciogliete la cera d’api sul fornello. È importante mescolare la cera d’api continuamente. Se si utilizza un blocco di cera d’api, piuttosto che perline, assicurarsi di girare periodicamente il blocco oltre a riscaldare tutti i lati.

Leggi anche: Arriva la social card del Comune


2 Togliere la pentola dal fuoco.

3 Mescolare l’olio di ricino. La miscela deve diventare liscia e cremosa, ma avere una colorazione uniforme e consistente.


4 Aggiungere succo di barbabietola e scaglie di rossetto. Il miscelatore elettrico vi aiuterà a distribuire il colore in modo uniforme. Se il colore non è ancora abbastanza brillante, aggiungere più scaglie di rossetto.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Conservare in piccoli vasetti di vetro.

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*