COME FARE UN PUNCH VELOCE E FACILE PER TUTTE LE OCCASIONI COMMENTA  

COME FARE UN PUNCH VELOCE E FACILE PER TUTTE LE OCCASIONI COMMENTA  

 

Una grande e festiva ciotola di punch al centro del tavolo rende facile agli ospiti spegnere la sete e per te avere sempre qualcosa da bere per tutta la durata della festa.

Saper di avere una ricetta pronta all’uso che riceve sempre critiche entusiaste ti può dare un po’ di rilassatezza mentre stai pianificando un evento. Tutto ciò che ti serve sono pochi ingredienti- che ti permettono anche di fare sostituzioni se ti dimentichi qualcosa durante la spesa- per creare un punch pieno di gusto e perfetto per tutte le occasioni

 

Ingredienti

Ciotola per il punch

2 litri di soda al limone o al lime

2 quarti di sherbet ( polvere di magnesio effervescente)

 

ISTRUZIONI

1. Metti la ciotola vuota del punch nella zona in cui verrà servita. Una volta aggiunti gli ingredienti, la ciotola non sarà solo pesante, ma anche difficile da trasportare.


2. Aggiungi una soda chiara e bella ghiacciata. La soda al limone si accoppia bene con molti sherbet, ma il ginger ale è un buon sostituto per creare un gustoso punch. La soda più scura rovina il colore, rendendo il punch di un colore torbido poco appetibile.


3. Aggiungi le palline di uno sherbet che si intona con il tema del tuo evento. Lo sherbet aggiunge colore e raffredda anche il punch. Per esempio, per Halloween, puoi usare lo sherbet all’arancio per colorare il punch di un arancione acceso. Per il St. Patrick’s day il punch può includere lo sherbet al limone, mentre al party  di San Valentino il punch diventa rosa con l’aggiunta dello sherbet al lampone.


4.Aggiungi la frutta a fettine per decorare il punch e arricchirne il sapore. Per esempio le fettine di arancia fanno risaltare il punch a base di sherbet all’arancia, mentre i lamponi aiutano a mantenere il colore rossastro di un punch a tema vacanziero .

5. Sevi il punch con un mestolo in 10-15 bicchieri, aggiungendo una ciliegia maraschino sopra il drink, 10 minuti prima che arrivino i tuoi ospiti.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*