Come fare una lettera miniata

Come fare una lettera miniata

Libri

Come fare una lettera miniata

lettera miniata
lettera miniata

Imparare a fare una lettera miniata è un compito divertente e che permette inoltre di acquisire competenze e di esercitarsi nella calligrafia. Vediamo insieme come fare.

Imparare a fare una lettera miniata può essere un compito molto piacevole e rilassante oltre che istruttivo. Nate nel Medioevo, ancora oggi continuano a fare capolino nei libri e ad affascinare e stupire i lettori. Una lettera miniata, ad esempio, è perfetta sulla carta intestata se utilizzata come monogramma per personalizzare i regali o le lettere. Imparare a fare una lettera miniata è inoltre una competenza importante per chi ama esercitarsi nella calligrafia. Di seguito una piccola guida.

Fare una lettera miniata

Nel Medioevo, con il crescere dell’alfabetizzazione, i libri divennero un bene sempre più diffuso. Ogni libro, però, doveva essere scritto a mano, processo che li rendeva molto costosi e accessibili solo ai ricchi. Con l’invenzione della stampa i manoscritti miniati divennero oggetti preziosi nelle collezioni di tutto il mondo. Ancora oggi le lettere miniate conservano intatto il loro fascino. Scopriamo insieme come farle.

Cosa ti serve

  • Matita
  • Carta
  • Righello
  • Modelli tondi e ovali
  • Gomma
  • Pennarello con la punta fine
  • Colori
  • Pennelli

Istruzioni

  1. Disegnate il contorno della lettera con tratto leggero, a matita.

    Una dimensione ottimale potrebbe essere 6-7 cm di altezza e larghezza, così disporrete di parecchio spazio per fare le decorazioni senza perdere di vista la stessa lettera. Allungate o allargate i contorni della lettera in alcuni punti per darle un aspetto calligrafico.

  2. Chiudete la vostra lettera dentro una forma che verrà usata come punto di riferimento e confine per le vostre decorazioni. I quadrati e i rettangoli sono i più comuni, ma anche i cerchi sono molto belli ed eleganti.
  3. Riempite lo spazio con delle decorazioni, ancora a matita. Foglie d’acanto, edera e spirali sono dei buoni motivi di partenza a cui aggiungere frutta e piccole figure, in base alle vostre abilità nel disegno. Anche solo un semplice motivo a scacchi o a diamante può essere uno sfondo suggestivo per una lettera.
  4. Ripassate la lettera e le decorazioni a penna. Per ottenere i migliori risultati dovrebbe essere una penna nera a inchiostro che non sbava con l’acqua,ma per alcuni disegni può essere bello anche l’inchiostro rosso, verde o blu.

    Una volta che l’inchiostro si è asciugato completamente, procedete a cancellare eventuali segni di matita ancora visibili.

  5. Dipingete i colori di base della lettera e degli elementi decorativi. Lavorate con sezioni di colore uniforme, i particolari li aggiungerete dopo.
  6. Date colpi di luce alla lettera mescolando un po’ di bianco al colore di base e dando piccoli tocchi oppure dando dei colpi di bianco puro direttamente sulla parte superiore delle figure e degli elementi.
  7. Ritoccate le linee se nel dipingere siete usciti dal contorno. Questo è anche il momento per aggiungere ulteriori elementi che non erano presenti nello schema iniziale.

Consigli

  • Se avete difficoltà a farle a mano libera, potete usare circoligrafi tondi e ovali per le parti arrotondate delle lettere.
  • Mantenete la pittura più asciutta possibile durante il lavoro per ridurre al minimo le sbavature.
  • I colori a tempera hanno più pigmenti di colore dell’acquerello e vi daranno una migliore copertura anche se entrambi possono essere utilizzati.
  • Se fate errori con i tocchi di luce finali, basta ridipingere la sezione con il colore di base e, una volta asciutto, potete ripetere l’operazione.
  • Usate un pennello pulito per il colore bianco altrimenti vi ritroverete con residui di colore che rovinano il lavoro.

    Per ottenere i migliori risultati prendete il colore direttamente dal tubetto e non diluitelo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche