Come fare una maschera facciale con salvia, lavanda e rosmarino COMMENTA  

Come fare una maschera facciale con salvia, lavanda e rosmarino COMMENTA  

Se volete una maschera facciale per la pelle secca, provate una maschera con salvia, lavanda e rosmarino, i quali stimolano la pelle. L’avena ammorbidisce la pelle, mentre il miele, lo yogurt e le fragole agiscono da esfoliante delicato.

Leggi anche: “Acqua di Lavanda”: Ricetta di Inizio ‘900


Maschera facciale

Occorrente

1 cucchiaio di avena tritata

2 grosse fragole

2 cucchiai di yogurt intero

1 cucchiaino di miele biologico

1 goccia di olio essenziale di rosmarino

Istruzioni

1 Ponete 1 cucchiaio di avena in un frullatore e frullate fino a ridurla in polvere.

Leggi anche: Colori per il matrimonio: verde e marrone


2 Aggiungete 2 fragole grosse, 2 cucchiaini di yogurt intero e 1 cucchiaino di miele.

3 Frullate insieme gli ingredienti fino a formare una pasta.


4 Aggiungete due gocce di olio essenziale di lavanda, 1 goccia di olio essenziale di salvia e 1 goccia di olio essenziale di rosmarino.

5 Pulite il volto e il collo e stendete poi la maschera di salvia, rosmarino e lavanda.

L'articolo prosegue subito dopo


6 Lasciate agire la maschera per 15-20 minuti e sciacquate con acqua calda.

7 Applicate un lieve strato del vostro idratante preferito.

Leggi anche

Ghirlande natalizie da colorare per bambini
Guide

Ghirlande natalizie da colorare per bambini

Quando arriva dicembre, ecco che i più piccoli hanno molta più mania di voler colorare Ghirlande Natalizie o Babbo Natale Oltre al desiderio di voler decorare l'albero di Natale e il presepe, bisogna anche decorare la porta di casa o le porte di ogni stanza con delle ghirlande natalizie. Non c'è bisogno di comprare altre decorazioni elaborate o ghirlande già pronte, ma è possibile disegnare o colorare dei favolosi cerchi di fiori  già pronte da ritagliare. Un compito importante per ogni bambino, se vuole far fare una bella figura nell'abbellire la porta di ogni stanza, personalizzandola con vari colori o disegni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*