Come fare: Uova Strapazzate (3) - Ricetta contorno - Notizie.it

Come fare: Uova Strapazzate (3) – Ricetta contorno

Guide

Come fare: Uova Strapazzate (3) – Ricetta contorno

Ecco la ricetta del giorno: Uova Strapazzate (3). Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Uova.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Contorno
Ingrediente principale: Uova
Persone: 4
Ingredienti:
8 Uova
10 G Burro
Sale
Pepe

Preparazione:
Rompete le uova in una ciotola. Si possono anche eventualmente rompere direttamente in pentola, ma con questo accorgimento, riuscirete a eliminare eventuali frammenti di guscio. Sbattetele con una forchetta, per un minuto circa. Dovete ottenere una consistenza abbastanza omogenea, con i bianchi e i tuorli ben amalgamati tra loro. Condite con sale e pepe a piacere. Contate circa un cucchiaino raso di sale fino. Per quanto riguarda il pepe, utilizzate preferibilmente pepe bianco oppure, se preferite, omettetelo del tutto. Unite 6 cucchiai di acqua e sbattete ancora un po’ per incorporarla bene.

Potete anche utilizzare latte al posto dell’acqua, il risultato finale cambia poco: sarà solo un po’ più ricco e cremoso. Scaldate una pentola antiaderente a fuoco bassissimo, utilizzando preferibilmente uno spargifiamma. Potete anche sistemare il fondo della pentola in un bagnomaria se non disponete di un fuoco abbastanza moderato. Fatevi sciogliere il burro e versate la pastella. Iniziate subito a mescolare con un cucchiaio di legno e mantenete sempre il fuoco al minimo. Continuate a mescolare piano, senza sbattere per non raffreddare eccessivamente le uova, per circa 10 minuti. Tanti ne occorrono per ottenere delle uova strapazzate a regola d’arte. Il risultato finale: una crema densa, senza frammenti duri, abbastanza omogenea. Potete servirle così oppure arricchirle con una manciata di formaggio grattugiato. Come servirle: a colazione o per un brunch (semplicemente in una ciotola con pane tostato); con gli asparagi: lasciatele un po’ indietro, cioè appena più liquide, e aggiungete abbondante parmigiano grattugiato; nei gusci svuotati: per un antipasto di grande effetto, invece di rompere le uova tagliate una calotta; svuotateli, sciacquateli molto bene e serviteli nei portauova, riempiti con uova strapazzate e un altro ingredienti di vostra scelta (erbe sminuzzate, salmone affumicato, punte di asparagi ecc).

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*