Come fare: Uova Strapazzate Al Tartufo – Ricetta contorno COMMENTA  

Come fare: Uova Strapazzate Al Tartufo – Ricetta contorno COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Uova Strapazzate Al Tartufo. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Uova.

Leggi anche: Alimenti che scatenano le vertigini

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Contorno
Ingrediente principale: Uova
Persone: 4
Ingredienti:
6 Uova
30 G Burro
2 Cucchiai Panna
Pane Casereccio A Fette
Sale
Pepe

Preparazione:
In una fondina sbattete le uova salate e pepate, con alcuni pezzetti di tartufo, fate riposare e insaporire per circa mezz’ora. In un tegame mettete il burro, fatelo sciogliere poi versate le uova e cuocete mescolando con un cucchiaio di legno delicatamente per pochi minuti devono risultare cremose. Amalgamate due cucchiai di panna mescolate e travasate su un piatto da portata caldo, decorate con lamelle di tartufo. Servite con fette di pane casereccio o pancarré precedentemente tostate nel forno.

Leggi anche: Come burrificare il burro nel frullatore


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*