Come fare: Valdostane Di Vitello – Ricetta carne COMMENTA  

Come fare: Valdostane Di Vitello – Ricetta carne COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Valdostane Di Vitello. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Vitello.

Leggi anche: Ricetta Riso Freddo Ai Cetriolini

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Carne
Ingrediente principale: Vitello
Persone: 6

Note:
Luogo: Val D’Aosta.

Leggi anche: Ricetta Torta Alle More


Ingredienti:
6 Costolette Di Vitello
150 G Formaggio Fontina
2 Uova
Farina
Pangrattato
80 G Burro
1 Tartufo Bianco
Sale
Pepe

Preparazione:
Ripulite le costolette da eventuali schegge di osso e pellicine. Con un coltellino ben affilato e appuntito praticate un’incisione orizzontale nella carne, dal lato opposto dell’osso, ottenendo da ogni costoletta una specie di tasca aperta su un solo lato. Tagliate a fettine il formaggio e il tartufo e mettetene un poco all’interno di ciascuna costoletta, senza riempirla troppo. Battete quindi il bordo della costoletta con il batticarne in modo che i due strati di carne aderiscano il più possibile e non lascino uscire il ripieno. Salate e pepate le costolette, infarinatele e scuotetele un poco per far cadere l’eccesso di farina. Sbattete le uova con un pizzico di sale e immergetevi la carne, rivestendola. Passate infine le costolette nel pangrattato. Sciogliete metà burro in una padella che possa contenere tre costolette e, quando è caldo, adagiatevi la carne impanata e fatela dorare da entrambe le parti, girando spesso e cuocendola per circa 8-10 minuti per parte. Sistemate le costolette cotte su un piatto rivestito con carta assorbente da cucina e tenetele in caldo. Ripulite la padella con altra carta, mettetevi il resto del burro e, quando è caldo, cuocete le costolette rimaste. Scolate le costolette su carta assorbente e servitele con patatine fritte e insalata verde.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*