Come fare: Zarzuela Alla Catalana – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Zarzuela Alla Catalana – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Zarzuela Alla Catalana. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Pesce.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Pesce
Persone: 4
Ingredienti:
600 G Coda Di Rospo (rana Pescatrice)
400 G Pomodori Maturi
300 G Calamari
24 Vongole Veraci
16 Cozze
4 Scampi
4 Gamberoni
2 Porri
1 Spicchio Aglio
1 Cucchiaio Prezzemolo Tritato
2 Cucchiai Olive Nere
1/2 Limone
4 Cucchiai Cognac
5 Cucchiai Sherry
4 Cucchiai Olio D’oliva Extra-vergine
Sale
Pepe

Preparazione:
Pulite la coda di rospo e tagliatela in tranci; nettate anche i calamari e riduceteli ad anelli. Pulite le cozze raschiandone il guscio, fate spurgare in acqua salata le vongole e fate aprire i molluschi sul fuoco in un tegame, quindi sgusciateli. Sbollentate, pelate e tritate i pomodori. Fate appassire i porri tritati con l’aglio in 2 cucchiai di olio; unite i pomodori, il prezzemolo tritato, un po’ di sale e cuocete per 10 minuti. Intanto rosolate la coda di rospo in 2 cucchiai di olio, unite i calamari, il succo del mezzo limone e cuocete per 10 minuti. Aggiungete nella pentola del pesce il sugo di pomodoro poi i frutti di mare e i crostacei. Lasciate insaporire, quindi pepate, unite le olive snocciolate e bagnate con lo Sherry ed il Cognac. Fate evaporare, quindi servite con fette di pane grigliate.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*