Come farsi restituire soldi pensioni da Inps COMMENTA  

Come farsi restituire soldi pensioni da Inps COMMENTA  

Se avete ritardi con l’accredito della pensione oppure è già qualche mese che non la ricevete, grazie a questi pochi e brevi consigli per poter capire come procedere allo sblocco della vostra pensione. Non sarà automatica la restituzione degli importi dovuti dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, ma bisognerà necessariamente passare da una richiesta agli enti previdenziali competenti; e bisognerà inoltre aspettare che il governo decida cosa fare, perché sono allo studio varie soluzioni, un decreto legge, che sblocchi la situazione creata dalla bocciatura della non indicizzazione delle pensioni oltre la quota di € 1.443,00 da parte della Corte Costituzionale . Infatti per riottenere il maltolto sarà, purtroppo, necessario dover presentare un’istanza seguita da un ricorso.

Leggi anche: Fermare uno starnuto


Il Governo, attualmente in carica, non ha ancora chiarito il come restituirà i soldi delle pensioni ai contribuenti, in quanto non sono stati ancora definiti gli importi dell’adeguamento degli assegni pensionistici, ragione per la quale bisognerà attendere l’Esecutivo. Per ora, al fine di risolvere le difficoltà sulle pensioni, il Governo Renzi modificherà le norme del Decreto Monti, le quali sono state dichiarate incostituzionali dalla Consulta. Il rimborso sarà garantito, per ora, solo alle pensioni più basse, ovvero a quelle da tre volte l’importo minimo fino ad un certo limite stabilito dal meccanismo della rivalutazione decrescente. Quello che dovrà essere calcolato dal Ministero del Tesoro e dall’Inps è quanto dovrà essere rimborsato ai pensionati che non godranno del rimborso. Saranno valutate le motivazioni della sentenza ed il conseguente impatto sulla finanza pubblica. Una cosa è certa: se il blocco illegittimo, i pensionati che per due anni, quando l’inflazione era rispettivamente al 3% (2012) e all’1,2% (2013), non hanno avuto l’adeguamento, ora dovranno riceverlo.

Leggi anche: Come sbloccare l’iPhone


Andiamo a vedere nel dettaglio la situazione rimborso: se rientrate nella categoria dei 1.443,00 € al mese avete diritto e vi spetta la ricostruzione della pensione. La procedura può essere avviata da voi stessi, per via telematica oppure tramite gli uffici predisposti quali CAF oppure consulenti del lavoro. Nella domanda che andrete ad effettuare dovrete indicare in maniera precisa l’oggetto, motivare perché avete diritto ai rimborsi pensione. La dicitura da riportare è la seguente: ricostruzione nella pensione in virtù dell’abrogazione dell’art. 24-comma 25- D.L. n.201 del 06.12.2011 con sentenza della Corte Costituzionale n. 70 del 30.04.2015. Alla quale dovrete allegare tutta la documentazione riguardante la vostra pensione, compresi data di matrimonio per chi è sposato, reddito personale e reddito del coniuge. Inoltre, bisognerà indicare in maniera molto attenta le coordinate che l’INPS dovrà utilizzare per il rimborso della somma che vi spetta.

Se la vostra domanda sarà accolta, l’INPS provvederà alla restituzione della somma che vi spetterà di diritto, mentre in caso contrario, quindi qualora la vostra domanda fosse rigettata, entro 120 giorni vi sarà comunicato il rifiuto.


 

Leggi anche

sopracciglia-dritte
Guide

Come fare le sopracciglia dritte

A seconda della forma del viso si possono modellare le sopracciglia: ecco a chi va vanno bene le sopracciglia dritte di linea orizzontale. Avere sopracciglia ben curate rende lo sguardo più intenso e seducente: quindi non bisogna mai trascurare questa parte del viso. A seconda della forma del volto si possono scegliere varie tipologie di sopracciglia: ecco come ottenere le sopracciglia dritte come Natalie Portman o Jessica Alba. Le sopracciglia dritte hanno un arco appena accennato oppure non lo hanno affatto. Se sono folte necessitano di cura quotidiana e tendono a svilupparsi vicino agli occhi. Optando per questa forma di Leggi tutto
About Maria Aufiero 172 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*