Com'è fatto un kebab - Notizie.it
Com’è fatto un kebab
Guide

Com’è fatto un kebab

Nella cultura occidentale, un kebab è fatto infilzando pezzi di carne o verdure grigliate. I kebab sono a volte chiamati anche spiedini, in un riferimento alla parola francese per “spiedo”. Spiedini sono spesso offerti come aperitivi, e possono essere serviti caldi o freddi.

In Medio Oriente, è importante distinguere tra kebab e shish kebab. In turco, kebab significa semplicemente “carne arrosto”, e ci sono un certo numero di varianti di carne arrosto servito nella società turca, tra cui Döner kebab. Quando la carne è arrostita su uno spiedino o shish, è noto come shish kebab.

La base di un kebab tradizionale è di carne, che viene marinata in sale, pepe, aglio, olio, e, talvolta, altre spezie. La carne di maiale non viene mai utilizzato, a causa delle restrizioni dietetiche. Alcuni cuochi possono anche marinare le verdure, in particolare cipolle e peperoni, insieme con la carne. Per fare il shish kebab, la carne e le verdure vengono tagliate nel modo più uniforme possibile, in modo che possano cuocere in modo uniforme.

Una volta che è cotto, può essere servito semplice o con un assortimento di salse.

Una scelta classica della salsa è il tsatsiki, una salsa a base di yogurt, aneto, limone e cetriolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*