Come favorire le funzioni del fegato

Guide

Come favorire le funzioni del fegato

Mangiare correttamente aiuta il benessere di quest’organo. Ci sono cibi, in particolare, che favoriscono le sue funzioni. Il fegato è la più grande ghiandola del nostro corpo e svolge tantissime funzioni vitali. Tra le altre, produce la bile, favorisce il metabolismo di acidi grassi, colesterolo e trigliceridi; elimina le tossine e funge da deposito di emergenza di rame, ferro e vitamina B12. Più gli alimenti sono leggeri, meno il fegato si affatica e riesce così a mantenersi in salute.

L’alcol è una delle maggiori cause di steatosi epatica, epatite cronica e infine cirrosi. Ne sono sufficienti 80 grammi (in pratica sono tre bicchieri di vino a pasto) per rischiare che, nel tempo, si possa danneggiare il fegato. Già la metà di questa dose, e addirittura 30 grammi per la donna, può rappresentare un fattore di rischio.

Altro alimento che “attenta” alla salute del fegato è la frittura, che ci si può concedere saltuariamente, se si vuole tenere in forma questo organo.

In generale, tutti gli alimenti molto grassi sono da consumare con parsimonia. La frutta è un toccasana per il fegato, soprattutto le mele, che contengono la pectina, che si lega ai metalli pesanti e aiuta la loro eliminazione, riducendo il carico sul fegato. Anche l’anguria, la papaia e l’avocado sono altrettanto indicati per favorire le funzioni epatiche.

Il pesce è un’ottima fonte proteica per il fegato, ed anche le uova, anche se con quest’alimento è meglio non esagerare. Due uova alla settimana sono la dose giusta, ed inoltre è preferibile non consumarle fritte. Aglio e cipolla sono utili per disintossicazione del fegato, in quanto ricchi di zolfo. Via libera, infine, a carote e barbabietole, che contribuiscono a proteggere il fegato. E per mantenere il fegato sempre vitale non dimenticare di bere una tazza di acqua calda con succo di limone appena svegli al mattino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*