Come fotografare un arcobaleno - Notizie.it

Come fotografare un arcobaleno

Guide

Come fotografare un arcobaleno

Avere la macchinetta fotografica immobile è molto importante per tutte le foto di paesaggi, ma lo è ancor di più per fotografare gli arcobaleni, visto che appaiono spesso in condizioni di scarsa illuminazione. Se utilizzerete un’apertura ridotta del diaframma e un filtro polarizzatore, con ogni probabilità avrete bisogno di utilizzare un più lungo tempo di scatto fotografico.

Quando la metà del cielo è ancora scura, magari con le nuvole, possono essere effettuati gli scatti fotografici più spettacolari. Così facendo avete l’opportunità di carpire un arcobaleno che si staglia contro un paesaggio magico. L’arcobaleno non è opaco, ma un mixer di luce e umidità; questo sta a significare che per far emergere i colori è meglio avere uno sfondo relativamente chiaro. Potete fotografarlo per far vedere il suo arco o la sua fine che si fonde con il terreno sottostante, e dopo scegliere quale di queste parti enfatizzare.

Bisogna generalmente adottare una minore apertura del diaframma per ricavare una profondità di campo elevata, una maggior parte della scena a fuoco.

Per aumentare le saturazioni del livello di contrasto, riflessi e colori è necessario usare un filtro polarizzatore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*