Come funziona bonus fiscale wi-fi per strutture turistiche COMMENTA  

Come funziona bonus fiscale wi-fi per strutture turistiche COMMENTA  

Oggi parliamo del bonus fiscale wi-fi, cercando di capire a chi spetta e come funziona il tutto. Tale bonus è rivolto a tutte le strutture turistiche e culturali che vogliono mettere a disposizione il servizio wi-fi.

In tal caso, il servizio sarà assolutamente gratuito per i clienti che ne usufruiranno e le realtà che lo richiederanno ne trarranno alcuni incentivi come beneficio.

Gli incentivi in questione prevedono diverse opportunità, come: sistemi informatici, promozioni e formazione. L’e-bonus è destinato a coloro che sono definiti nel provvedimento legislativo “Esercizi ricettivi singoli o aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari”. Stiamo dunque parlando di edifici come hotel, pensioni o rifugi montani.

Tali realtà riceveranno inoltre, anche dei benefici fiscali, che saranno inquadrati in un periodo di tempo che va fino al 2016. I benefici in questione riguardano un credito di imposta del 30 percento dei costi, arrivando ad un tetto massimo di 12500 euro, utilizzabili in 3 rate annuali.

L'articolo prosegue subito dopo

Secondo la legge, le spese per ogni beneficiario non potranno andare oltre i 41666 euro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*