Come funziona cassa integrazione COMMENTA  

Come funziona cassa integrazione COMMENTA  

cassa-integrazione

Quando si parla di Cassa Integrazione Guadagni (CIG) si deve fare una distinzione tra Cig ordinaria e Cig straordinaria. La prima funziona come un’assicurazione: le imprese e i dipendenti versano i contributi all’Inps e questo, nei momenti di maggiore crisi economica, si fa carico di una parte della retribuzione che spetta ai lavoratori. La Cassa integrazione è stata istituita nel 1941, poi nel 1947 è stata estesa a tutte le aziende industriali che abbiano più di 15 dipendenti e a quelle del settore commercio con più di 50 lavoratori, e prevede una trattenuta sulla retribuzione lorda pari al 2,20 per cento. Nei periodi in cui scatta la cassa integrazione le aziende possono beneficiare di uno sgravio fiscale non indifferente, poiché i contributi previdenziali sono previsti a carico dello Stato.

Nel 1968 a quella ordinaria è stata affiancata la Cassa Integrazione Straordinaria, per favorire interventi di riorganizzazione e riconversione industriale. Le aziende e i lavoratori versano un contributo dello 0,9 per cento sulla retribuzione lorda e può estendersi fino ad un tempo massimo di 36 mesi in cinque anni. In altri Paesi sociali non esiste un tale ammortizzatore sociale, considerato spesso come anticamera del licenziamento vero e proprio. Infine c’è anche la Cassa in deroga, introdotta nel 2008, che ha esteso il sussidio della Cig alle imprese escluse dalla cassa tradizionale, quindi anche alle piccole imprese dei vari settori.

Leggi anche

screenshot
Guide

Come fare uno screenshot al PC

Volete realizzare un'istantanea del vostro desktop o di una pagina web? Ecco tutti gli strumenti per fare uno screenshot. Sapete cosa vuol dire il termine screenshot? Chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i computer Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*