Come funziona doppio turno

Attualità

Come funziona doppio turno

123535034-a470606b-7f45-44f7-b09d-a770c6e246d6

Il doppio turno rappresenta la variante di un sistema elettorale maggioritario, il cui esempio più noto è l’Assemblea nazionale che si trova in Francia. Il collegio è uninominale, ma il candidato deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti per essere eletto. Se nessuno la ottiene si dà luogo ad un secondo turno di votazioni, cui partecipano i candidati che hanno ottenuto voti pari ad almeno il 12,5% degli elettori iscritti nel collegio, per cui è necessario totalizzare circa il 20% dei voti validi. Se questa soglia non viene raggiunta da alcun candidato, viene effettuato il ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti.

Tale sistema con la previsione del doppio turno porta alla formazione di coalizioni fra partiti differenti. Il problema è che possono crearsi contrasti interni se la coalizione non è abbastanza unita e coesa. Un altro esempio di sistema maggioritario a doppio turno lo troviamo anche in Italia, anche se con alcune caratteristiche diverse (il voto disgiunto), nella legge elettorale per l’elezione dei Sindaci nei Comuni che hanno più di 15.000 abitanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche