Come funziona il roaming internazionale

Guide

Come funziona il roaming internazionale

roaming_ue1

Il termine “to roam” in inglese vuol dire errare, andare vagabondando. Per traslato, la parola roaming invece nel campo della telefonia ha assunto un significato diverso e specifico.

Chi desidera usufruire di servizi telefonici deve necessariamente appoggiarsi ad un gestore di sua scelta. Non importa che si tratti di Vodafone o di Tim, tanto per citare i più noti in Italia: una volta stipulato il contratto, o acquistata la sim card relativa, si può telefonare e navigare in rete con il proprio dispositivo mobile.

Quando ci si reca all’estero però può capitare che il gestore che si utilizza normalmente non sia presente sul territorio in cui ci si è recati: in questo caso allora si parla di roaming internazionale.

Accade infatti che, per poter ugualmente ricevere ed effettuare telefonate, mandare sms o mms e navigare in rete, ci si appoggi ad un gestore locale. Ovviamente, le tariffe da pagare risultano più elevate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*