Come funziona il Wi-fi libero COMMENTA  

Come funziona il Wi-fi libero COMMENTA  

Il Wi-Fi è sempre più il modo preferito di connessione internet in tutto il mondo. Per accedere a questo tipo di connessione, si deve avere una scheda wireless sul proprio computer. Wi-Fi fornisce connettività wireless da 2,4 GHz tra le frequenze di trasmissione a 5GHz in base alla quantità di dati sulla rete. Le aree che vengono attivate con connettività Wi-Fi sono note come hotspot. Si può utilizzare software avanzati come WirelessMon per rilevare e richiedere la connessione Hotspot. Per avviare una connessione wireless, è importante che il router wireless sia collegato alla connessione a Internet e che tutte le impostazioni necessarie siano installate correttamente.

Il Governo Letta ha approvato alcuni provvedimenti mirati al rilancio dell’Agenda Digitale.
Si parla di liberalizzazione del WiFi. Come già avviene in molti Paesi europei è stato liberalizzato l’accesso a Internet: “L’offerta ad internet per il pubblico sarà libera e non richiederà più l’identificazione personale dell’utilizzatore” si legge nel comunicato della Presidenza del Consiglio.

Insomma, non c’è più bisogno di registrarsi per utilizzare le reti WiFi free.
Una volta entrata in vigore la norma, permetterà di attivare hotpost ad accesso free sul territorio, a cui chiunque potrà connettersi col proprio dispositivo mobile, semplicemente collegandosi alla rete.

Rimarrà di competenza del gestore l’obbligo di garantire la tracciabilità attraverso l’identificativo del dispositivo utilizzato (indirizzo IP del device).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*