Come funziona l’impollinazione

Piante e Giardino

Come funziona l’impollinazione

Le piante devono passare attraverso l’impollinazione per riprodursi. Durante l’impollinazione il polline viene spostato dai fiori maschio ai fiori femmina, oppure viene spostato all’interno dello stesso fiore. Se l’impollinazione non avviene, le nuove piante non cresceranno.

Piante abiotiche
Il processo di impollinazione delle piante abiotiche avviene senza l’aiuto di altri organismi viventi. La maggior parte di queste piante viene impollinata attraverso il vento. Le piante maschio producono quantità elevate di polline leggero che viene facilmente raccolto dal vento e trasferito alle piante femmina. Solo il 2 per cento delle piante abiotiche utilizza acqua per impollinare e queste tendono a essere tutte piante acquatiche che rilasciano il polline direttamente in acqua.

Piante biotiche
Le piante biotiche fanno affidamento su altri organismi viventi come gli animali e gli insetti per l’impollinazione. Molte piante si sono evolute al fianco dei loro impollinatori per creare il miglior rapporto di “collaborazione”.

Il colore e il profumo dei fiori attirano gli insetti e gli animali. Il polline creato da queste piante è appiccicoso o pungente tanto che si aggrappa ai peli o ai capelli.

Autoimpollinazione
Le piante che si riproducono per autoimpollinazione hanno sia l’antera che lo stigma, o sezioni maschili e femminili del fiore. Il polline viene spostato all’interno del fiore stesso per impollinare e creare “prole”. Questo metodo di impollinazione lascia poco spazio alle differenze genetiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche