Come funziona la pillola anticoncezionale

Donna

Come funziona la pillola anticoncezionale

Pillola anticoncezionale: l’estrogeno ed il progestinico, i due ormoni contenuti nella pillola portano ad una ridotta secrezione di FSH e di LH da parte dell’ipofisi, inibendo l’ovulazione

La pillola anticoncezionale o contracettiva è un farmaco anticoncezionale con la più alta percentuale di efficacia: agisce grazie alla combinazione di piccole quantità di un estrogeno e di un progestinico. L’assunzione regolare e quotidiana di questi due ormoni inibisce la fecondazione degli ovuli e, quindi, riduce al minimo la probabilità di rimanere incinta. Il meccanismo dell’ovulazione femminile è controllato da un complesso sistema a diversi livelli: nel sistema nervoso centrale l’ipotalamo produce un ormone detto GnRH (ormone di rilascio delle gonadotropine), il quale agisce sull’ipofisi inducendo la produzione di altri due ormoni, detti FSH e LH, che agiscono sull’ovaio determinando gli eventi che conducono alla maturazione del follicolo e all’ovulazione. La secrezione degli ormoni FSH e LH nell’ipofisi è soggetta ad un meccanismo di monitoraggio da parte dell’estradiolo: infatti ad un incremento della produzione di estradiolo corrisponde una riduzione di FSH e LH. Questo meccanismo di controllo è detto feedback negativo. L’estrogeno ed il progestinico, i due ormoni contenuti nella pillola anticoncezionale, sfruttano il feedback negativo, portando ad una ridotta secrezione di FSH e di LH da parte dell’ipofisi. La riduzione dei livelli di FSH inibisce lo sviluppo del follicolo, inibendo così il normale aumento dei livelli di estradiolo, prodotto dall’ovaio. Il feedback negativo del progestinico inibisce il picco di LH: ciò, insieme all’arresto dello sviluppo follicolare, previene l’ovulazione.

Esistono diversi tipi di pillola contracettiva, classificabili in base al contenuto ormonale e, nel caso di un’associazione di estrogeno e progestinico, in base al dosaggio delle due sostanze, il quale può essere fisso per l’intero ciclo oppure variare di settimana in settimana. La pillola anticoncezionale è considerata il miglior metodo contraccettivo per le adolescenti grazie alla sua elevata efficacia. Inoltre, la pillola consente di diminuire l’irregolarità mestruali, la dismenorrea, la sindrome premestruale, l’acne, la seborrea, l’eccesso di peli. La pillola non protegge dalle malattie sessualmente trasmesse e, quindi, in condizioni di rischio è necessario associare un altro contraccettivo, come il preservativo. L’uso della pillola è controindicata in gravidanza, allattamento e in caso di gravi malattie, nelle donne oltre i 35 anni fumatrici e con alto rischio di malattie cardiovascolari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...