Come funziona la sigaretta elettronica

Guide

Come funziona la sigaretta elettronica

Le sigarette elettroniche sono spesso pubblicizzate come un’alternativa più sicura e senza fumo alle sigarette normali. Le sigarette elettroniche usano un liquido e un vaporizzatore per portare una dose di nicotina ai polmoni. Nonostante gli sforzi del marketing, autorità come la Food and Drug Administration degli USA rimangono scettiche. Stanno cercando di regolare l’industria.

Inalatore

L’inalatore di una sigaretta elettronica è quello che il fumatore mette in bocca. Si può paragonare al filtro della sigaretta tradizionale. Nella maggior parte delle sigarette elettroniche, in effetti, questa parte somiglia ad un filtro. L’inalatore è color khaki o bianco, con una striscia decorativa o colore divero per distinguerlo dal resto della sigaretta.

Contenitore di liquido e vaporizzatore

Sia il contenitore di liquido che il vaporizzatore si trovano all’iterno della sigaretta. Il primo contiene la sostanza che verrà vaporizzata e inalata. la sostanza non deve contenere nicotina. Il contenitore si collega con il vaporizzatore, che preleva il liquido e produce il vapore.

Per funzionare, il vaporizzatore ha bisogno di una fonte di energia. Ha una estremità a vite che si attacca alla lunga porzione della batteria.

Batteria e microprocessore

La batteria somiglia al lungo tubo di carta di una sigaretta tradizionale. La parte della batteria contiene una batteria al litio e un microprocessore. Quest’ultimo governa tutte le funzioni elettroniche della sigaretta, come gestire e ricaricare la fonte di energia della sigaretta e mantenere la funzionalità del vaporizzatore.

LED

Il Led ha una funzione soprattutto decorativa. Ogni volta che il fumatore aspira, il LED si attiva con una luce rossa, per simulare la punta della sigaretta tradizionale. Il LED ha anche un buco al centro, per collegare un cavo USB per la ricarica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*