Come funziona la truffa dello specchietto

Guide

Come funziona la truffa dello specchietto

specchietto

I truffatori, si sa, ne inventano ogni giorno una nuova per spillare soldi ai poveri malcapitati che si trovano sul loro cammino: proprio in questi giorni le Forze dell’Ordine di tutta Italia hanno scoperto una nuova truffa, quella dello specchietto, così ribattezzata dai giornali locali.

Ecco come funziona la tecnica utilizzata per truffare gli automobilisti: l’auto con a bordo i delinquenti, approfittando di un rallentamento, si avvicina all’auto di un conducente nel senso opposto alla propria, dopodiché uno dei due truffatori, dal finestrino, con un colpo ben assestato della mano o con un altro oggetto leggero )ovviamente, per non lasciare segni) simula un sinistro, costringendo l’ignaro conducente a fermarsi.

A questo punto, i truffatori mostrano al conducente il proprio specchietto esterno rotto, ovviamente già in precedenza manomesso, per accusare la vittima dell’incidente, che nella stragrande maggioranza dei casi pagherà direttamente sul posto piuttosto che denunciare “l’accaduto” alla propria assicurazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*