Come funziona safety check Facebook COMMENTA  

Come funziona safety check Facebook COMMENTA  

Da sempre le notizie di catastrofi naturali svegliano in noi un senso di interesse e preoccupazione nei confronti delle vittime e delle persone coinvolte in prima persona nell’accaduto. Molto spesso, infatti, se conosciamo qualcuno che vive in prossimità del luogo dove la catastrofe è avvenuta, cerchiamo di ottenere più informazioni possibili sul suo stato di salute in moltissimi modi, evitando spesso di telefonare per non intasare le linee o  creare allarmismo inutile.


Proprio per questo, in occasione del grave terremoto che ha colpito il Nepal lo scorso aprile, Mark Zuckerberg ha lanciato il Safety Check, un nuovo tool del social Facebook, grazie al quale chi si trova nei pressi della calamità può avvertire familiari e amici di essere sano e salvo.


Ma vediamo come funziona: tramite la geolocalizzazione, se Facebook rileva che abiti o che ti trovi nelle vicinanze del luogo colpito da una qualsiasi catastrofe, invierà automaticamente una notifica sul tuo smartphone, chiedendoti se stai bene. Aprendo la notifica potrai selezionare se cliccare su “sto bene” o “non mi trovo nel luogo della calamità”, e il messaggio verrà automaticamente pubblicato sulla tua bacheca, rassicurando i tuoi contatti sul social.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*