Come funzionano anticoncezionali sottocutanei

Guide

Come funzionano anticoncezionali sottocutanei

Per evitare gravidanze indesiderate, una coppia ha a disposizione vari metodi anticoncezionali. I più diffusi sono il preservativo, che in più ha il vantaggio di proteggere anche dalle malattie sessualmente trasmissibili, e la pillola, che deve essere assunta dalla donna e consiste in un dosaggio ormonale che blocca l’ovulazione.

La pillola è anche uno dei sistemi che dà una maggiore garanzia di risultato, ma si sta diffondendo anche un altro metodo, altrettanto sicuro, che in più libera dall’incombenza di dover ricordare ogni giorno di assumere la pillola.

Si tratta di un impianto sottocutaneo che viene innestato con una piccola incisione sul braccio della donna, in genere sull’avambraccio. Si tratta di un bastoncino largo 2 mm e lungo 4 cm, che rilascia gradatamente ormoni, non estrogeni, quindi è meno pericoloso per la salute della donna rispetto alle pillole che invece contengono estrogeni.

L’impianto ha la durata di tre anni, è subito efficace, e garantisce il ritorno alla fertilità una volta rimosso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*