Come funzionano carte di credito prepagate COMMENTA  

Come funzionano carte di credito prepagate COMMENTA  

Sono sempre di più le persone che utilizzano le carte prepagate. Le motivazioni per cui riscuotono così successo possono essere diverse: possibilità di tenere sotto controllo le spese effettuate e i pagamenti, sentirsi al sicuro da truffe, responsabilizzare i figli su quanto e come si spendono i soldi, effettuare pagamenti in modo sicuro verso l’estero. Le carte prepagate sono facili da usare e sono perfette per ogni esigenza perché sostituiscono senza problema i soldi in contante. Le prepagate hanno lo stesso funzionamento di una carta telefonica, spetta infatti al proprietario provvedere alla loro ricarica.

A scegliere lo strumento più pratico e funzionale della carta prepagata sono di solito i clienti non bancarizzati, come lavoratori stranieri, giovani che non possiedono conti correnti bancari e studenti, che in questo modo possono accedere facilmente ai servizi finanziari. La carta prepagata è una carta elettronica di pagamento che, a differenza di quella di credito, funziona in base alle ricariche effettuate dall’utente.

Non è quindi necessario che sia collegata ad un conto corrente, né sono richieste garanzie di credito o altri particolari requisiti. Normalmente la carta prepagata è ideale per effettuare prelievi o acquisti online, il credito è a scalare.

I circuiti attualmente più utilizzati nel nostro Paese sono Visa electron e Mastercard. Prima di scegliere una carta prepagata è opportuno informarsi sui costi di attivazione, ricarica, eventuali canoni da pagare annualmente. I costi di emissione di una carta prepagata possono arrivare anche fino a dieci euro.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*