Come funzionano i paradisi fiscali

Guide

Come funzionano i paradisi fiscali

Un paradiso fiscale è un paese o un territorio semi indipendente che non applica tasse, o ne applica molte poche, e perciò attrae denaro dalle grandi corporazioni o dagli individui ricchi che sperano di sfuggire al pagamento delle tasse nel loro paese. I paradisi fiscali sono anche spesso usati da chi ricicla denaro sporco, dalla criminalità organizzata e dalle organizzazioni terroristiche, ecco perchè sono sotto osservazione dal 2001.

Per lungo tempo, le banche svizzere e anche del Liechtenstein, sono state leader nel campo del paradiso fiscale, perchè era relativamente facile immagazzinare denaro in queste banche senza che il proprio nome apparisse su un fascicolo. Tuttavia, anche le Bermuda sono state un paradiso fiscale per la maggior parte del ventesimo secolo, e anche molte isole britanniche, come le Channel Islands, non pagano tasse al governo.

Ci sono diversi modi base in cui la maggior parte dei paradisi fiscali funziona. Primo, le persone si possono semplicemente trasferire in un paese che applica poche tasse dove possono vivere dei loro risparmi o dei loro investimenti.

Secondo, possono semplicemente creare un’azienda in un paradiso fiscale all’estero. Per sfuggire alle tasse le corporazioni possono anche utilizzare delle relazioni finanziarie molto più complesse. Per esempio, investire denaro in una società sussidiaria in un paradiso fiscale, e poi ricevere in cambio un prestito o un prodotto bancario di riassicurazione da quella compagnia.

I paradisi fiscali maggiori attuali includono Bermuda, Andorra, Aruba, le Bahamas, Naurua,le Isole Vergini e le Cayman.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*