Come funzionano le Cortes Spagnole COMMENTA  

Come funzionano le Cortes Spagnole COMMENTA  

Le Corti Spagnole, o Cortes Espanolas, sono state l’organo legislativo in Spagna istituite dopo la guerra civile, e restate in vigore per tutto il periodo della dittatura di Francisco Franco fino alla cosiddetta Transizione Spagnola, ovvero il periodo in cui fu messa a punto la Costituzione.

Le Cortes avevano quindi il compito di elaborare ed emanare le leggi; ma chi poteva poi renderle effettive era solo il capo dello Stato, ovvero Franco. Quando poi la Spagna è diventata una monarchia democratica, con la definizione di una Costituzione, le Cortes Espanolas sono state sostituite dalle Cortes Generales, che hanno iniziato a funzionare effettivamente nel 1979.

Le Cortes oggi hanno il potere di emanare le leggi, e di emendare la Costituzione. Si formano del Congreso de los Diputados e del Senado (Senato), ovvero della camera alta e della camera bassa. Il Congreso ha il potere di dare la fiducia, o negarla, al presidente del Governo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*