Come gestire l’intolleranza al lattosio COMMENTA  

Come gestire l’intolleranza al lattosio COMMENTA  

Le persone che convivono con un’intolleranza al lattosio sono incapaci di digerire gli zuccheri presenti nei latticini. Questo zucchero si chiama lattosio e, di norma, l’intestino tenue converte il lattosio in zuccheri semplici.

Quando avviene questo, il corpo è in grado di digerire latticini e bevande. Se una persona è intollerante al lattosio, l’intestino tenue non scompone il lattosio in zucchero.

Di conseguenza, la persona deve fare i conti con una varietà di sintomi fisici che includono dolore e gonfiore addominale, nausea e gas.

Di cosa si ha bisogno:

  1. Un diario dell’alimentazione
  2. Latte senza lattosio
  3. Integratore di Lattasi

Istruzioni:

  1. Bere latte senza lattosio.

    Le persone con un’intolleranza al lattosio devono monitorare attentamente l’assunzione di latticini. Ci sono diversi gradi di intolleranza al lattosio. Alcune persone soffrono di un’intolleranza periodica al lattosio, mentre altri non possono consumare alcun tipo di latticini.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Se non si può bere latte, si può acquistare del latte senza o a basso contenuto di lattosio. 
  2. Acquistare un integratore di Lattasi. Spesse volte, le persone che soffrono di intolleranza al lattosio possono far fronte a questa condizione prendendo degli integratori. Gli integratori di enzima aiutano il corpo a convertire il lattosio in zucchero semplice. Inoltre, le persone che convivono con con l’intolleranza al lattosio possono bere latte e mangiare latticini con pochi effetti collaterali.
  3. Tenere un diario di quello che si mangia. Siccome l’intolleranza al lattosio colpisce ogni persona in maniera differente, colore che ne soffrono possono tenere un diario di quello che mangiano e dei sintomi che riscontrano. Prendere del tempo per leggere le etichette, e cercare delle alternative più salutari.
  4. Visitare un dottore per ricevere una diagnosi ufficiale. Non c’è un test specifico per diagnosticare l’intolleranza al lattosio. In ogni caso, questa fastidiosa condizione può risultare simile ad altri problemi gastrointestinali come la celiachia e la malattia di Crohn. Se i sintomi peggiorano, contattare il medico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*