Come godersi il Duomo di Monreale, Palermo, Sicilia COMMENTA  

Come godersi il Duomo di Monreale, Palermo, Sicilia COMMENTA  

Fondata nel 1172, il Duomo di Monreale è un meraviglioso esempio di epoca normanno come architettura e decorazione. La cattedrale fu commissionata dal re normanno Guglielmo II, che voleva una cattedrale che averbbe aiutato a stabilire la sua sovranità e dargli la stessa potenza come l’arcivescovo di Palermo.

  1. tour dei Chiostri. I chiostri ed una sola parete esterna sono le uniche testimonianze superstiti del Monastero dei Benedettini. Le 228 colonne, finemente scolpite, proteggono un passaggio coperto, che circonda un cortile centrale.

    La corte misura circa 155 metri per 155 metri quadrati e contiene una piccola fontana in un angolo. Questa fontana è stata progettata per assomigliare al chiostro, circondato da un colonnato quadrato.

    Si dice che il re William lo usasse spesso per lavarsi la faccia.

  2. Ammirate i mosaici della cattedrale. L’interno della cattedrale conta più di 13.000 metri quadrati, con le pareti e i soffitti rivestiti da mosaici colorati.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Essi sono divisi in 130 scene individuali basate su storie bibliche ed eventi. I visitatori sono subito attirati dall’imponente mosaico del Cristo Pantocratore, che si trova sopra l’altare principale. Misura circa 43 metri di larghezza per 23 metri di altezza. Questa opera è databile al 12 ° secolo.
  3. Visitate le tombe. La cattedrale è anche sede di alcune tombe, comprese quelle di Guglielmo II, suo padre Guglielmo I e sua moglie Margherita di Navarra, i suoi due figli, Henry e Roger, nonché una parte del re Luigi IX di Francia. La tomba di Guglielmo II è stata realizzata in marmo bianco e si trova in un angolo del transetto. Non è la sua tomba originaria, in quanto risale solo al 16 ° secolo. Questa tomba, e quella di suo padre, fu distrutta da un incendio nel 1811 e successivamente ricostruita. Per quanto riguarda il re Luigi, il suo cuore fu sepolto nella cattedrale, dopo la sua morte, durante la crociata tunisina nel 1270.
  4. Esplorate alcune delle caratteristiche esterne. Anche se l’esterno della cattedrale è in qualche modo normale come l’interno, ci sono alcune caratteristiche interessati a vedere. Sul lato est dell’edificio c’è una porta di bronzo che raffigura 42 scene della Bibbia. è risalente al 1185, è stata creata da Bonanno da Pisa e si trova sotto un portico del 18 ° secolo. Sul lato nord, i visitatori troveranno Barisano da Trani, porta di bronzo del 12 ° secolo, che si trova sotto un portico disegnato da Gian Domenico e Fazio Gagini.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*