Come guadagnare con l’affitto breve

Attualità

Come guadagnare con l’affitto breve

L'opportunità offerta dai portali specializzati

Articolo sponsorizzato da:
Guest Hero è la società leader nella gestione degli appartamenti in affitto breve. Ci occupiamo di tutto, dal check in ad ampliare la visibilità del tuo appartamento online! Siamo degli eroi per i tuoi ospiti. Conosciamoci: www.guesthero.com
http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/10/rendimento-affitti-brevi.jpg
http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/10/rendimento-affitti-brevi.jpg

Possedere una casa è davvero molto costoso al giorno d’oggi, tra tasse, mutuo e bollette. Eppure, il mattone è un tesoro tutto da sfruttare. Per molti infatti l’immobile può diventare una fonte di extra-reddito utilizzando l’affitto breve.

Esistono tante altre modalità per rendere casa propria, anche se piccola, una fonte di reddito: per esempio affittando una stanza. Molti riescono con il solo affitto di una camera, di una tavernetta o di una mansarda trasformate in un monolocale, a pagare l’intero mutuo e le spese di manutenzione della propria abitazione.

Se avete un appartamento non utilizzato e state cercando un guadagno supplementare allora lo “short rent” potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un affitto breve o brevissimo di qualche giorno, settimana o mese e promette di venire incontro alle esigenze di molti proprietari di casa soprattutto in città metropolitane come Milano, Roma e Napoli. E’ una modalità molto utile, per esempio, nei periodi in cui si sono grandi eventi che attraggono una grande quantità di turisti per pochi giorni, che cercano una stanza o un’intera casa. I ricavi che si riesce a ottenere con questa formula sono anche quattro volte quelli tradizionali medi.

Gli ospiti non si accontentano di avere semplicemente un tetto sopra la testa, ma stanno diventando sempre più esigenti: vogliono comfort, wi-fi, una bella vista ecc. Pulizia e organizzazione sono altri due elementi fondamentali che non possono mai mancare. E naturalmente la pubblicità che viene effettuata tramite internet, prevalentemente. Tra i più famosi c’è Airbnb, portale online che mette in contatto persone in ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono uno spazio extra da affittare, generalmente privati.

Anche l’iter burocratico è molto più snello e semplice. Questo tipo di locazioni (non si devono superare i 30 giorni di affitto), infatti, hanno un contratto diverso: non è obbligatorio registrare il contratto d’affitto ma solo compilare un modulo con scritto le date di entrata e uscita dell’ospite, i dati fiscali per intestare la ricevuta di pagamento ed eventualmente due righe per il trattamento per la privacy.

In Italia, come nel mondo, sta prendendo sempre più piede l’utilizzo dell’affitto breve. Sono nate nuove e numerose realtà per la gestione di affitti brevi. Una di queste è Guesthero, un servizio innovativo per la gestione degli affitti brevi su diverse piattaforme tra cui Airbnb. Il proprietario dell’immobile potrà demandarne integralmente la gestione in tutti i suoi aspetti ai professionisti di Guesthero. Tramite tale servizio l’host potrà migliorare il suo ranking, incrementare le proprie possibilità di guadagno giornaliero, senza occuparsi personalmente di qualsiasi aspetto inerente all’affitto breve, dall’accoglienza dell’ospite fino alle pulizie di fine soggiorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...