Come i giochi gratuiti abbiano riportato indietro serie di videogiochi classici e abbiano cambiato le cose in meglio

Videogiochi

Come i giochi gratuiti abbiano riportato indietro serie di videogiochi classici e abbiano cambiato le cose in meglio


I giochi gratuiti sono ancora un concetto relativamente nuovo che riguarda giochi che vengono rilasciati come gratuiti, di solito con la possibilità per i giocatori di spendere soldi nel gioco, per avere caratteristiche extra o aggiornamenti. Questa forma di gioco ha fatto risorgere giochi in modalità multi-giocatore, altrimenti destinati al fallimento, e ha perfino riportato in vita alcune grandiose serie di videogiochi classici.

Star Trek Online è uno di quei giochi che è stato salvato, dopo essere passato ai giochi gratuiti, dopo i primi due anni con un abbonamento mensile. Serie come Starsiege Tribes e Battletech sono usciti all’inizio dell’anno, per poi raggiungere di nuovo le masse, grazie al successo dei giochi gratuiti con nuovi giochi come Tribes Ascend, Mechwarrior Online e Mechwarrior Tactics.

Il modello gratuito ha funzionato per questi videogiochi, perché erano già conosciuti per il loro eccellente gioco, ma anche per la poca accessibilità, essendo solo versioni per il PC (con un paio di eccezioni per Tribes su PlayStation), e per le basse vendite.

Adesso, senza alcun costo da affrontare, qualsiasi possessore di PC può scaricarli e iniziare a giocare con questi nuovi giochi, per sperimentare quanto sono belli, prima di decidere se spendere dei soldi, cosa che non saranno mai obbligati a fare. Alcuni giocatori potrebbero finire col spendere più soldi con le micro-transazioni di quanto ne avrebbero speso per comprare l’intero gioco per €40.

Una caratteristica eccellente dei giochi gratuiti, in favore dei giocatori, è che questi videogiochi, a differenza degli altri, devono essere divertenti per avere successo. In passato, i giochi che sono stati programmati con scarsa qualità, sono riusciti comunque a guadagnare parecchio, grazie alla propaganda e al concetto del pagamento anticipato. Questo ha portato a molte delusioni tra i giocatori e ha danneggiato le vendite di videogiochi che invece meritavano il successo. Adesso, invece, non conviene pubblicizzare un gioco gratuito, se non vale niente, perché vi ritrovereste con un sacco di registrazioni all’inizio, che poi non spenderanno un centesimo se il gioco non sarà all’altezza delle loro aspettative.

Tutto sommato credo che la possibilità di giocare gratis stia portando i giochi in una direzione eccellente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche