Come il Fisco controlla i Conti Correnti

Guide

Come il Fisco controlla i Conti Correnti

Il nuovo Sid (Sistema di interscambio flusso dati) permette all’Anagrafe tributaria di setacciare i movimenti di denaro e i dati bancari di imprese e contribuenti. E’ stato il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera, a spiegare come funziona la nuova misura. I dati analizzati verranno inviati a Serpico, il sistema che, dotato di un immenso data-base, già raccoglie altre informazioni dei contribuenti: dalla dichiarazioni dei redditi, agli immobili in possesso, fino ai titoli, in modo da permettere il controllo incrociato dei dati. Su richiesta, banche, Poste italiane, istituti di credito e di gestione del risparmio, dovranno trasmettere all’Agenzia tutti i dati sui nostri movimenti, per permettere al Fisco di controllare se ci sia corrispondenza tra i redditi denunciati e quelli effettivi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...