Come imparare l’italiano in modo veloce COMMENTA  

Come imparare l’italiano in modo veloce COMMENTA  


Forse i canali di Venezia o i grandi luoghi di Roma oppure gli scorci della Sicilia ti hanno spinto a imparare l’italiano. Indipendentemente dalla ragione, l’italiano è una lingua molto romantica che vorresti imparare prima di visitare l’Italia. Se vuoi imparare almeno le regole base e conversare velocemente in italiano, ecco alcune regole utili per imparare la lingua.

Leggi anche: Massaggio californiano corso

Prima di tutto, devi decidere se vuoi imparare italiano in generale o solo durante il periodo di vacanza in Italia. Se sei uno studente o vuoi visitare un’area particolare, forse la prima cosa che dovresti imparare è il dialetto locale, come il romano, il toscano, il siculo, ecc; se è possibile cerca una madrelingua italiano che possa aiutarti.

Leggi anche: Finto corso da hostess. Truffati un centinaio di persone

Se i soldi sono un problema, prova ad aiutarlo scambiandovi le capacità. Tu puoi insegnarli italiano e lui ti insegnerà a giocare a dama, per esempio e così via; circondati di italiani e persone che lo parlino, in modo da abituarti alla pronuncia e alla grammatica, il lessico, ecc.

Puoi unirti a un club italiano all’università, seguire dei programmi o leggere in italiano; aiutati con l’ausilio delle immagini per focalizzare la parola e l’ascolto; segui un corso di italiano accelerato come il Rocket Language Learning che costa circa 100 dollari o il Rosetta Stone , che giunge fino a un costo di 400 dollari; studia l’italiano ogni giorno per fare pratica e allenare il cervello nell’apprendere nuovi vocaboli.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Abbazia di San Colombano a Bobbio
Viaggi

Piacenza: la città più infestata di Italia. Luoghi e zone da vedere

Piacenza si può considerare una delle più infestate o forse la città più infestata d'Italia. Vediamone alcuni luoghi limitrofi da visitare nella Val Trebbia. A Bobbio è situata l’Abbazia medievale di San Colombano, i cui misteri sembrano essere preannunciati dall’iscrizione dell’ingresso: “Terribilis locus iste”, “Questo luogo è terribile” o comunque “incute rispetto". Ebbene, si dice che nei sotterranei vi siano presenze paranormali: c’è addirittura un gruppo di studio che si reca in quel luogo per appurarlo. Qui c’è anche il Castello Malaspina Dal Verme, dei primi del '300: sulle sue mura si aggirerebbero spettri di sventurati che furono da lì gettati nelle segrete del “Pozzo dei Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*