Come insegnare a vostro marito a cucinare COMMENTA  

Come insegnare a vostro marito a cucinare COMMENTA  


A vostro marito piacerebbe imparare a cucinare, ma non sapete esattamente come fare? Ecco alcuni utili suggerimenti per trasformarvi in un insegnante provetto.

Istruzioni

1 Scegliete qualcosa che piaccia molto a vostro marito. Cucinare è faticoso, ma se prepara qualcosa di suo gradimento, questo sarà un fattore stimolante, anche se incontrerà delle difficoltà la prima volta.

Leggi anche: Dove andare in viaggio di nozze: primavera ed estate


2 Scegliete qualcosa di semplice. La prima volta, vostro marito avrà un sacco di domande e saprà veramente poco. La maggior parte delle cose che sono scontate per noi, saranno del tutto aliene per lui. Scegliete qualcosa che non richieda alcuna tecnica. I piatti in casseruola o a base di pasta potrebbero essere delle scelte vincenti.

Leggi anche: Cosa scrivere nella lista di nozze: idee


3 Mostrate a vostro marito, passo dopo passo, come preparare il piatto, stando al suo fianco. In questo modo, non cercherà di capire qualcosa da una ricetta che non farà altro che confonderlo ulteriormente. Questo eviterà che si senta frustrato ancor prima di avere cominciato.


4 Incoraggiatelo. Un po’ di incoraggiamento farà miracoli. Non seccatevi, se accidentalmente farà qualche errore, tipo versare dei gusci d’uova nel cibo. Ricordatevi che è la sua prima volta ai fornelli.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Apprezzate il piatto che cucina. Questo lo farà sentire orgoglioso e desideroso di provare ancora. Assicuratevi di dire alle altre persone, quando vostro marito è presente, che si sta impegnando per imparare a cucinare e sta facendo un gran bel lavoro.

Leggi anche

sabbia-cinetica_dove-comprarla-e-composizione
Donna

Sabbia cinetica: dove comprarla e composizione

Uno dei giochi più di moda degli ultimi tempi, adorata dai bambini e dalle loro mamme: scopriamo di più sulla sabbia cinetica, anche come prepararla in casa Portare un po’ di spiaggia nella propria casa anche in inverno o in montagna: un sogno soprattutto per i bambini più piccoli, ai quali fare il bagno in mare interessa decisamente meno che poter pasticciare con la sabbia, usando secchiello, palette, formine. Un castello con delle belle torri merlate, ma anche un pesciolino, una stella marina o un bel granchietto che appaiono davanti a loro e possono essere distrutti e ricostruiti infinite volte, conservano Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*