Come installare Dropbox in “Dapper Drake 6,06” COMMENTA  

Come installare Dropbox in “Dapper Drake 6,06” COMMENTA  

Dapper Drake è il nome di una versione del sistema operativo Ubuntu basato sul kernel Linux. Ubuntu è un sistema operativo progettato per ogni tipo di utente poiché è semplice da usare e da installare. Il servizio di Dropbox ti permette di sincronizzare e condividere file tra più computer o con altri utenti. È possibile utilizzare il servizio con qualsiasi versione di Linux, ma il programma è particolarmente semplice da configurare e utilizzare su Ubuntu, in quanto Dropbox offre un semplice programma di installazione.

Leggi anche: Dropbox Business: costo e opinioni



Istruzioni

1. Visita il sito di download Dropbox. Fare clic sul collegamento “Ubuntu (x86. Deb)” se si utilizza la versione a 32 bit di Ubuntu, oppure fare clic sul collegamento relativo alla “Ubuntu (x86_64. Deb)” se si utilizza la versione a 64 bit.

Leggi anche: Dropbox: come funziona e download


2. Fare doppio clic sul file scaricato per avviare il processo di installazione. Seguire le istruzioni sullo schermo per completare l’installazione. Una volta completata l’installazione, ci sarà un icona “Dropbox” sul desktop o nel Centro Software Ubuntu.


3. Fare doppio clic su “Dropbox” per aprire il programma.

4. Crea un nuovo account se non ne hai già uno o immettere i dettagli dell’account di login, scegliere una posizione per la cartella Dropbox sul disco rigido.

L'articolo prosegue subito dopo


5. Spostare i file che si desidera sincronizzare con il servizio Dropbox nella cartella “Dropbox”. Questi file saranno automaticamente sincronizzati con altri computer che hanno il servizio Dropbox installato e l’accesso al tuo account.

Leggi anche

QR Code
Tecnologia

QR Code: come funziona

Creato da una società giapponese su commissione della Toyota, il QR Code è ormai un oggetto (virtuale) di uso comune in tutto il mondo. La prima parte del suo nome è l'acronimo di quick response, vale a dire risposta rapida in inglese. È un oggettino dall'aspetto ancora alieno, ma con cui abbiamo cominciato a stabilire un rapporto di familiarità: tutti, almeno una volta nella vita, lo abbiamo utilizzato. È il QR Code, codifica digitale presente ormai su un numero incalcolabile di prodotti e servizi, per gli scopi più disparati. Molto più potente del classico codice a barre (il classico quadratino Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*