Come installare un nuovo termostato COMMENTA  

Come installare un nuovo termostato COMMENTA  

Come installare un nuovo termostato
Come installare un nuovo termostato

Come accade per molti bricoleur, casa mia è stata costruita più o meno nel giurassico e la maggior parte degli impianti devono essere rimpiazzati.

Avete bisogno di

  • Cacciavite
  • Nastro adesivo
  • Bolla
  • Trapano

Come accade per molti bricoleur, casa mia è stata costruita più o meno nel giurassico e la maggior parte delle apparecchiature sono così datate che sostituirle è assolutamente necessario. Ho notato che il mio termostato, un tipo non digitale con selettore che, sono quasi certo, deve essere stato installato da Thomas Edison, non funzionava praticamente più.

Leggi anche: Come scegliere la caldaia


Era giunta l’ora di sostituirlo e dato che non sono assolutamente esperto di collegamenti elettrici, ero determinato e concentrato. Quando la temperatura ha iniziato ad oscillare e l’inverno si è trasformato in primavera  chiunque avrebbe pensato che fosse ora di sostituire il termostato.

Leggi anche: Che ferro da stiro utilizzare


Voglio essere sicuro che tutti capiscano che si tratta di una caldaia e di un impianto elettrico, e non di un sistema a pompa di calore. Una sistema a pompa di calore è fatto in modo diverso.


Fase 1 – Iniziare con attenzione

Prima di fare qualsiasi cosa, andate al quadro elettrico e togliete l’elettricità che alimenta il termostato. Avrete a che fare con fili scoperti e spiegare ad un’infermiera del pronto soccorso che vi siete quasi fatti un auto-elettroshock per sistemare un termostato sarebbe piuttosto umiliante…credetemi. E poi, dato che la vostra caldaia e relativo impianto saranno fuori uso per un po’, suggerirei di cimentarvi in questa impresa in primavera o in estate. Sono certo che andrà tutto benissimo, ma è sempre meglio non sfidare la sorte. Le temperature possono scendere molto rapidamente in pieno inverno.

L'articolo prosegue subito dopo


Fase 2 – togliere il vecchio termostato

La maggior parte dei termostati hanno una piastra a muro che di solito può essere  tolta semplicemente sfilandola. Con questa operazione saranno visibili le viti. Svitatele e togliete il termostato dal muro. Fate attenzione mentre eseguite questa operazione. I fili sono ancora collegati e l’ultima cosa che dovete fare è strapparli dal muro.

Fase 3: Etichettate tutto

Etichettate tutti i cavi mentre sono ancora collegati. E’ dato per certo che il codice colore per i fili sia universale, ma non sempre è così. E’ così se la persona che ha fatto l’impianto è un tecnico specializzato, ma in caso contrario, se non ne siete certi, è meglio fidarsi del proprio istinto ed etichettare i fili. Un sistema standard HVAC avrà dei terminali per la corrente a 24Vac (nero), il trasformatore 24 Vac (rosso) uno per il caldo (rosso e uno per il freddo (rosso), uno per l’accensione del riscaldamento (bianco) e per il raffreddamento (giallo) e infine l’interruttore della ventola (verde). Questi dovrebbero essere descritti sul retro del termostato.

Fase 4 – Staccare i fili

Staccare i fili con attenzione e fissarli al muro con il nastro adesivo. Perché? HO imparato a mie spese che i fili possono rientrare nel muro e poi andarli a riprendere e tutta questione di fortuna! Quindi, piuttosto che farvi venire un mal di testa, fissateli al muro con del nastro adesivo, così non si spostano.

Fase 5 – Montare la nuova piastra a muro.

Prima di tutto fissate la piastra a muro nella stessa zona della precedente. La dimensione e la forma potrebbero essere un po’ diverse, quindi magari dovete fare dei nuovi buchi con il trapano. In questo caso, verificate che siano in bolla. Un termostato storto dimostra a tutti che siete solo un principiante!

Fase 6 – Collegare il nuovo termostato

In commercio ci sono diverse marche e modelli, ma i collegamenti sono gli stessi, di solito. Dato che avete etichettato e fissato tutti i cavi, dovete solo abbinarli al terminale corretto.

Collegate i fili ad uno ad uno al proprio terminale facendo riferimento alle etichette. Accertatevi di fissarli correttamente. Quando andrete a rimettere i cavi nel muro, se non sono stati ben fissati, potrebbero allentarsi e staccarsi.

Fase 7 – Collegare il nuovo termostato alla piastra

Con i fili collegati attaccate il nuovo termostato alla piastra a muro e date corrente. Controllate che tutte le funzioni si attivino correttamente. In caso contrario potrebbe esserci un filo staccato o allentato o collegato al terminale errato. Congratulazioni! Avete portato a termine un nuovo progetto fai da te!

Leggi anche

modulo rimborso wind
Guide

Come fare numero privato con Wind

Ecco come fare numero privato con Wind per occultare il proprio numero ed evitare che possa comparire sul display del ricevente. Fare il numero privato con Wind è estremamente semplice. Coloro che sono in possesso di una Sim Wind, e che magari devono effettuare una chiamata importante ma vogliono tenere nascosto il proprio numero, hanno un sistema ben specifico da adottare per raggiungere il proprio obiettivo. Come già accade per gli altri operatori telefonici, è possibile inviare chiamate con numero privato con Wind. Premettiamo che per poterlo fare non occorre essere grandi esperti di telefonia, ma basta seguire alcuni semplici Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*