Come installare Windows Media Player su un telefono Android
Come installare Windows Media Player su un telefono Android
Android

Come installare Windows Media Player su un telefono Android

Windows Media Player su Android

Hai già provato tante volte a installare Windows Media Player sul tuo telefono Android ma non ci sei mai riuscito. In questo articolo ti spieghiamo perché.

Android è il sistema operativo per dispositivi mobili più versatile e diffuso. Sviluppato dal gigante informatico Google, Android permette all’utente di fare tutto ciò che un normale telefono cellulare può fare, tra cui inviare messaggi di testo e ricevere telefonate, ma anche una miriade di altre cose. Il tutto semplicemente scaricando dallo store le applicazioni corrispondenti. Questo permette un altissimo livello di personalizzazione, per cui è possibile trasformare il proprio smartphone in qualunque cosa di cui si possa avere bisogno.

Tra le possibilità permesse dalle tante applicazioni gratuite disponibili, i telefoni Android supportano anche la riproduzione di file video e audio. Con la giusta applicazione basterà salvare sul disco rigido del cellulare i file multimediali che si desiderano e riprodurli con un semplice tocco. Come scaricare quindi Windows Media Player, il software di riproduzione multimediale più conosciuto al mondo? La risposta è che, purtroppo, non si può. Windows Media Player, infatti, non è attualmente disponibile per Android e per questo motivo non è possibile installarlo.

Come fare quindi a riprodurre su un telefono Android la nostra musica e i nostri video preferiti? In questo articolo vi parliamo delle possibili alternative.

Perché Android non supporta Windows Media Player?

Come suggerisce il suo stesso nome, Windows Media Player è un prodotto a marchio Microsoft. Tutti abbiamo avuto occasione di provarlo almeno una volta, perché si tratta del software di riproduzione multimediale incluso di default in tutti i computer Windows. Tuttavia, nonostante sia un programma gratuito, Windows Media Player non è un software open source. Questo significa che la società che l’ha creato, ovvero Microsoft, ne conserva la licenza in esclusiva. Per questo motivo è possibile installarlo soltanto su un dispositivo (sia esso fisso o mobile) dotato di un sistema operativo Windows. La maggior parte dei telefoni cellulari non usa un sistema operativo Windows, ma Android. Servendosi del sistema operativo di Google, diretto avversario di Microsoft, i telefoni Android sono perciò incompatibili con Windows Media Player.

Le applicazioni per Android alternative a Windows Media Player

Anche se non è possibile installare Windows Media Player sul nostro smartphone Android, questo non significa che dobbiamo rinunciare ad ascoltare la nostra musica preferita e a guardare i nostri video dal cellulare.

Le alternative compatibili con Android sono tantissime e molti ritengono che superino Windows Media Player sia per qualità che per prestazioni. La cosa migliore? Sono tutte quante gratuite e possono essere facilmente scaricate e installate attraverso il Play Store di Google. Esploriamo insieme le migliori.

VLC Media Player for Android

VLC, software gratuito e open source di VideoLan, è considerato la migliore applicazione di riproduzione multimediale, tanto che molti preferiscono installarla anche sul loro computer Windows. Il maggiore vantaggio di VLC, che è anche ciò che l’ha reso tanto famoso fra i nerd, è il fatto che supporta tutti i tipi di file. Scaricando VLC non avrai paura che i tuoi file non vengano letti perché, se esiste un formato, puoi star certo che VLC lo legge. La versione per dispositivi mobili è stata diffusa soltanto recentemente, ma già dispone di moltissime funzioni interessanti, come l’inserimento di più tracce audio e sottotitoli all’interno dei video o la semplice regolazione di volume, luminosità e posizione senza interrompere la riproduzione.

MX Player

MX Player è un lettore multimediale completo che permette di navigare facilmente tra tutti i file salvati sul tuo cellulare.

L’applicazione infatti mostra i tuoi file audio e video organizzati in comode cartelle, tra cui una dedicata esclusivamente ai video di WhatsApp. Come VLC, MX Player supporta i file di qualsiasi formato e permette di gestire i tuoi video al meglio anche durante la riproduzione, selezionando le opzioni mostrate in basso e i comandi swipe per regolare la luminosità, il volume e spostarti tra i minuti del video.

Zenith Media Player

Zenith Media Player è un’applicazione dall’interfaccia bella e intuitiva che lascia spazio a un alto livello di personalizzazione. Questo lettore multimediale permette infatti non solo di riprodurre sia file audio che video, ma anche di creare playlist e flussi per lo streaming. Con Zenith Media Player è anche possibile inserire sottotitoli, gestire la velocità di riproduzione e sfruttare un timer per lo spegnimento automatico. Così come i due lettori precedenti, anche Zenith Media Player può supportare qualsiasi formato. Per la musica e i file audio è disponibile anche un equalizzatore dotato di varie modalità preimpostate a seconda dei vari generi.

Chi vorrà regolare le diverse voci manualmente, può farlo e avere così il massimo controllo sulla propria musica.

QQPlayer

L’ultima alternativa a Windows Media Player che ti consigliamo per la riproduzione di video è QQPlayer. Come gli altri, QQPlayer supporta ogni tipo di file e in più offre la possibilità di creare un elenco privato di video protetto da una password. Una volta che avrai inserito un video all’interno di questa cartella, esso non risulterà più visibile all’interno della lista principale. In questo modo soltanto tu e le persone a conoscenza della password potrete vedere questi video, nel pieno rispetto della tua privacy.

2 Commenti su Come installare Windows Media Player su un telefono Android

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche