Come interpretare i sogni dei bambini COMMENTA  

Come interpretare i sogni dei bambini COMMENTA  

I sogni sono la chiavi che aprono le porte della nostra vita interiore. Sebbene gli esperti mantengano posizioni diverse sulle cause dei sogni, la maggioranza concorda nel sostenere che i sogni abbiano significati simbolici e siano fonte di informazioni sugli aspetti nascosti delle nostre vite.

I bambini, in particolar modo, fanno sogni molto nitidi, capaci di conconderli e turbarli. Seguendo il metodo analitico di Gestalt, saprete come aiutare i vostri figli a capire i sogni e scoprirne il significato, svelando indizi sulla loro vita interiore.

 

 

 

Istruzioni

  1. Chiedete a vostro figlio di raccontarvi tutti i dettagli del sogno che riesce a ricordare.

    Chi c’era? Che oggetti si ricorda? Cos’è successo all’inizio e qual è l’ultima cosa che si ricorda? Prendete nota di questi dettagli e scrivete una lista dei personaggi principali del sogno.

  2. Scegliete un personaggio o un oggetto descritto dal bambino.

    Ad esempio, se nel sogno era presente un ragno parlante, chiedete al bambino di chiudere gli occhi e ripetere “Io sono il ragno, io sono…” e aspettate che sia lui ad aggiungere un aggettivo.

  3. Ripetete questo procedimento, facendo in modo che il bambino descriva tutti gli oggetti e i personaggi in prima persona.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Prendete nota degli aggettivi e associateli ai personaggi.
  4. Insieme al bambino, discutete dei significati che potebbero essere ai protagonisti del sogno o alla descrizione del bambino.
  5. Consultate i dizionari dei sogni (facilmente reperibili online) per capire in modo approfondito i possibili significati del sogno. Se i sogni che state cercando di analizzare sono particolarmente difficili da capire, chiedete al bambino di tenere un diario su cui, ogni mattina, descriverà i sogni della notte precedente. Fate molta attenzione ai sogni o ai temi ricorrenti: probabilmente si tratta di tematiche che vostro figlio si trova ad affrontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*