Come invecchiare il vino COMMENTA  

Come invecchiare il vino COMMENTA  

Agli amanti del vino spesso piace tenere bottiglie da parte e quindi per loro diventa importante saperlo conservare. Se si conserva il vino correttamente è possibile invecchiarlo alla perfezione. In caso contrario i vini possono andare male e prendere il gusto di aceto.

Difficoltà: abbastanza facile

Istruzioni

1

Evitare sbalzi di temperatura. La contrazione ed espansione del tappo, dovuta alla variazione di temperatura, lo farà muovere, alterandone la tenuta. Questo permetterà all’aria di entrare e rovinare il vino.

2

Mantenere le temperature tra i 12 e i 15  gradi per l’invecchiamento ottimale del vino.
3

Controllare il livello di umidità che deve essere tra il sessanta e l’ottanta per cento. Se l’umidità è troppo bassa il tappo si asciuga e fa entrare l’aria. Se l’umidità è troppo alta le etichette ammuffiscono.

4

Nel riporre le bottiglie, metterle inclinate, in modo che il sughero sia a contatto con il vino. Anche in questo caso il motivo è  quello di impedire che il tappo si asciughi e si riduca, lasciando entrare l’aria nella bottiglia.

5

Tenere le luci spente. Il vino è migliore se invecchiato al buio. La luce accelera il processo di invecchiamento e il sapore del vino si rovina un po’.
6

Evitare vibrazioni. Durante l’invecchiamento, il sedimento del vino deve posarsi. Le vibrazioni fanno muovere il sedimento che impedisce un corretto invecchiamento e altera il gusto.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Consigli:

È possibile trasformare facilmente un armadio inutilizzato in una cantina per l’invecchiamento e la conservazione del vino. Usare un piccolo ripostiglio rende più facile controllare i livelli di temperatura e umidità. Le cremagliere del vino in commercio permettono di sistemare correttamente l’angolazione delle bottiglie in una piccola quantità di spazio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*