Come la Casa Bianca intende affrontare l’immensa esplosione solare che colpirà il nostro pianeta

Style

Come la Casa Bianca intende affrontare l’immensa esplosione solare che colpirà il nostro pianeta

La Casa Bianca si sta preparando ad affrontare un’eruzione solare che, come riporta il Washington Post, potrebbe mettere in ginocchio la civiltà così come la conosciamo. Un brillamento solare talmente intenso da disabilitare per mesi rete elettrica, cellulari e internet.

Gli scienziati della Nasa affermano che abbiamo il 12% delle probabilità di essere colpiti entro il 2022. Un evento simile è avvenuto nell’ormai non più “fatidico” 2012, quando una tempesta solare dello stesso tipo ha sfiorato il nostro pianeta, causando solo una minima perturbazione al campo magnetico terrestre. “Se ci avesse colpito – ha spiegato Daniel Baker, professore di fisica all’Università del Colorado – staremmo ancora raccogliendo i pezzi”.

John P.Holdren, membro dell’ufficio di Scienza e Tecnologia del governo americano, ammette che le tempeste solari rappresentano una sfida significativa all’esistenza stessa della nostra civiltà, preoccupazione ribadita dal collega Bill Murtagh: “Dobbiamo assolutamente mettere in atto, a livello nazionale, un progetto che ci consenta di comprendere appieno il fenomeno, in ogni suo aspetto, così da poterlo affrontare.

Il problema è reale, il pericolo è reale”.

L’ultima violenta eruzione solare che ha colpito la Terra risale al 1859 – passato alla storia con il nome di “Evento di Carrington”, dal nome dell’astronomo inglese che per primo studiò le macchie solari – la più potente in cinque secoli, e causò la distruzione di gran parte della linea telegrafica europea e statunitense. Quella tempesta produsse un’aurora boreale visibile a latitudini normalmente inusuali: in Giamacia, alle Hawaii, a Cuba e a Roma, avvenimento descritto in un articolo de “La Civiltà Cattolica” dell’epoca.

Nel mondo tecnologico di oggi, un simile evento avrebbe una risonanza decisamente maggiore. Il massiccio impulso elettromagnetico dovuto all’esplosione solare, infatti, sarebbe in grado di spazzare via le reti elettriche e smagnetizzare telefoni cellulari e carte di credito. Praticamente tutto ciò che utilizziamo oggigiorno. Secondo una ricerca condotta nel 2008 dalla National Academy of Sciences, il costo dei danni ammonterebbe a circa 2.6 trilioni di dollari, cifra che riguarderebbe solo il territorio degli Usa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

cani vomitano
Animali

Perché i cani vomitano?

26 settembre 2017 di Notizie

I cani vomitano per i motivi più disparati. Scoprire quali possono essere le cause alla base del loro malessere è il primo modo per aiutarli. Scopriamo quali sono le principali e come affrontarle.