Come lavare la lana

Lavare la lana è un procedimento che a volte intimorisce poiché si ha paura che gli indumenti in lana rimpiccioliscano, quindi si preferisce portarli in lavanderia. Provate a lavare la lana a casa con questo procedimento.

Leggi anche: Trattamento di alta febbre nei bambini


Istruzioni

1 Provate a effettuare il lavaggio con un capo in lana che non vi interessa, così se sbagliate, non rovinate il vostro guardaroba.

2 Riempite una bacinella con dell’acqua bollente. La temperatura non è la colpevole del restringersi dei capi in lana quando li tirate fuori dall’asciugatrice. Il movimento di oscillazione della lana mentre è bagnata è la causa del restringimento. L’acqua calda è più efficace di quella fredda quando si tratta di eliminare le macchie.

Leggi anche: Pallavolo


3 Mettete l’indumento di lana nell’acqua senza muoverlo facendolo girare e non strofinatelo. Anche il più piccolo movimento può far aderire le fibre della lana le une alle altre e causare il restringimento. Lasciate in ammollo la lana coperta dall’acqua.


4 Aggiungete del detersivo per piatti nell’acqua e mescolate leggermente per distribuirlo. Ne bastano uno o due cucchiaini. Lasciatevi in ammollo la lana per alcune ore.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Versate via l’acqua con attenzione.

6 Aggiungete dell’acqua bollente pulita nella bacinella facendo attenzione a non muovere il capo in lana.

7 Sciacquate con l’acqua pulita e bollente fino a che non presenta più tracce di detergente.

8 Lasciate scolare l’acqua dal capo in lana. Potete metterla in un contenitore forato.

9 Una volta che l’indumento è scolato mettetelo su di un asciugamano disteso su di una superficie piatta. Arrotolatelo e strizzate via l’acqua in eccesso.

10 Dopo il passo 9, rimuovete il capo in lana dall’asciugamano e mettetelo su di un’altra superficie piatta. La lana si piega quando è bagnata quindi occorre darle nuovamente forma in modo che asciughi nella forma desiderata.

11 Il capo in lana può impiegare fino a 3 giorni per asciugare.

 

 

 

Leggi anche

abbronzatura
Guide

Come mantenere l’abbronzatura a lungo

Chi non vuol avere un colorito sano e luminoso durante tutto l'anno? Ecco alcuni consigli per mantenere l'abbronzatura senza usare la lampada. E' ufficiale, è arrivato l'autunno. Secondo gli esperti, proprio dal venerdì avremo meno ore di luce e di conseguenza meno ore di sole. Così la nostra abbronzatura estiva man mano andrà via. La melanina, il pigmento che colora la nostra pelle, produce i melanociti che si trovano nella pelle. Questi melanociti si attivano con il sole e donano alla pelle la caratteristica abbronzatura, che senza luce del solo, andrà via progressivamente. Vediamo insieme cosa si può fare per evitare [...]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*