Come lavare un’ auto COMMENTA  

Come lavare un’ auto COMMENTA  

 

Le automobili sporche sono senza dubbio sgradevoli, la chiave per un lavaggio auto di successo sta nell’ iniziare a lavorare dall’alto verso il basso e da un lato alla volta. Confuso? Ecco alcuni semplici passi per ottenere l’ auto come  nuova.


1
Scegliere un posto ombreggiato, preferibilmente lontano da alberi che sono soggetti a gocciolamenti di linfa o a caduta di foglie.

2
Assicurarsi che tutti gli sportelli e i  finestrini siano chiusi.


3

Mettere un tappo di sapone per auto in un secchio e riempirlo con  3/4 d’ acqua tiepida e tenerlo accanto a sé.

4

Rimuovere  lo sporco in eccesso dall’ auto, iniziando dal tetto fino ad arrivare alle gomme.


5

Immettere la spugna per lavare l’auto nel secchio con acqua e sapone, ed iniziare a strofinare con tenacia il tetto della vettura. Sciacquarlo dunque con acqua abbondante fino a rimuovere il  sapone in eccesso, l’intero tetto è stato pulito.

L'articolo prosegue subito dopo


6

Ripetere l’operazione per tutti e quattro i lati della vettura, lavando un lato completo alla volta, compreso i finestrini laterali, di dietro e  d’avanti, il parabrezza anteriore e lunotto posteriore, i parafanghi , gli pneumatici e risciacquare completamente prima di passare al lato successivo.

7
Si consiglia, una volta terminato il processo  di lavaggio, di fare all’autovettura un ultimo risciacquo con il tubo flessibile per eliminare eventuali macchie d’acqua.

8
Prendete una pelle di camoscio (pelle di Daino) o un asciugamano e asciugare accuratamente la macchina, avendo cura di non lasciare eventuali macchie d’acqua sulla carrozzeria dell’auto. Inizia sempre dal tetto verso il basso per poi finire con le gomme.

9

Lavare i vetri  utilizzando un detergente per vetri per poi asciugarli con dei pezzi di giornale appallottolato su entrambi i lati, all’interno e all’esterno dei finestrini.

10

Dopo l’asciugatura, pulire le parti cromate con un prodotto apposito, quest’ ultimo vi aiuterá a sbarazzarvi delle macchie d’acqua.

Buon Lavoro!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*