Come mai ad Avelino sono contenti per le dimissioni del Papa? COMMENTA  

Come mai ad Avelino sono contenti per le dimissioni del Papa? COMMENTA  

AvellinostemmaI tifosi dell’Avellino calcio sono sicuramente stati tra coloro che hanno accolto la notizia delle dimissioni di Papa Benedetto XVI con gioia, o almeno speranza.

Già, perché le statistiche dicono che negli ultimi sessant’anni, ogni volta che il Conclave si è riunito per eleggere un nuovo Pontefice, la squadra di calcio dell’Avellino ha concluso la stagione sportiva con una promozione.


Così è stato nella stagione 1958/59, quando Papa Giovanni XXII fu eletto Papa e l’Avellino fu promosso in serie C.
Nel 1963 sale al soglio pontificio Papa Paolo VI e in quella stagione gli irpini tornano di nuovo in serie C.

Durante la stagione 1977/78 i papi furono addirittura 2, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II, tant’è che i lupi avellinesi arrivano fino in serie A.

L'articolo prosegue subito dopo

La storia si ripete nel 2005: l’elezione di Benedetto XVI porta l’Avellino in serie B dopo lo spareggio coi “cugini” del Napoli.

Ora siamo in attesa dell’elezione di un nuovo Papa e nella città irpina in molti avranno sicuramente riacceso le speranze che questo campionato si possa concludere con una promozione in serie B!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*