Come mantenere un’attività in proprio seguendo un budget

Guide

Come mantenere un’attività in proprio seguendo un budget

Ho sempre sognato di avere un lavoro indipendente. Ho tentato diverse attività da svolgere in casa, ed in pochi mesi mi sono ritrovata annoiata e sommersa da innumerevoli inventari. Ho provato con una nuova attività, giurando di farla funzionare, questa volta.

Ho realizzato subito, appena iniziata l’avventura, che le mie spese erano troppo elevate. Mi sono seduta con carta e penna per vedere dove finivano tutti quei soldi, controllando dove potevo risparmiare. In questo modo ho creato un budget che mi ha consentito di far fiorire i miei affari.

Pubblicità

Questa è la spesa maggiore per parecchi piccoli imprenditori come me. Ogni giorno ricevevo telefonate da compagnie che mi offrivano di pubblicizzare il mio nome. D’accordo, fare pubblicità è importante, ma è ancora più importante capire qual è la tua potenziale clientela. In questo senso ho fatto qualche errore. Allora ho stabilito una somma di denaro da spendere ogni mese in pubblicità. Ho pensato ad un modo di promuovere la mia attività in modo regolare ed ho conteggiato la spesa nel mio budget, insieme a qualche piccola idea che mi sarebbe piaciuto sperimentare.

Una volta tagliate le spese pubblicitarie, ho visto crescere i miei guadagni nel giro di qualche mese.

Internet

Ho messo nel mio budget anche le spese per internet. Ci sono tanti operatori in giro per la rete! Ci ho messo un po’ di tempo per decidere quale scegliere, quale potesse essere il migliore per me e per il mio fondo spese. Anche qui ho fatto centro!

Un piano per le insolvenze

Non è mai piacevole non essere pagati per un lavoro svolto. Ma succede, e per metterlo in preventivo ho aggiunto una cifra al mio fondo spese. Poichè è difficile stabilire l’ammontare di tali perdite, ho fissato una piccola somma di copertura ogni mese, per fronteggiare eventuali incidenti. Non ho mai attinto al mio fondo, proprio per cautelarmi contro una eventuale grossa perdita.

Regali ai clienti

Anche questa è una voce del mio budeget. A volte è dura convincere qualcuno a diventare tuo cliente.

Ho scoperto che i piccoli regali regali funzionano tanto quanto i regali più costosi. Acquisto sempre dei discreti quantitativi di buoni regalo in occasioni di grandi vendite, e le aggiungo a dei biglietti di ringraziamento che discribuisco dopo un meeting. Mantengo sempre aggiornate le informazioni sui miei clienti e mando loro dei biglietti di auguri per Natale, dopo le vacanze per risparmiare ancora di più.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...